Leonardo da Vinci e la matematica al centro della quinta edizione di AmareMatica

Tempo di lettura: 149 secondi

Dal 4 al 12 ottobre a Perugia, centro storico, e a Casalina (Deruta) è in programma AmareMatica, l’iniziativa promossa dall’Università di Perugia con il suo Dipartimento di Matematica e Informatica e il Centro d’Ateneo per i Musei Scientifici. Tema dell’edizione di quest’anno, la quinta, “Leonardo e la Matematica fra Umanesimo e Tecnologia: per ricomporre l’unità del sapere”.

Incontri, workshop, mostre ed exhibit che, attraverso i mondi insoliti e stimolanti propri degli approfondimenti di AmareMatica auspicano di intersecare e accogliere prospettive di altri diversi saperi, così da rappresentare la matematica quale essa è: un modo di pensare al mondo ed offrire sguardi e visioni per acquisire strumenti e affrontare le sue complessità.
AmareMatica vuole in tale occasione mettere in luce la figura di Leonardo artista e scienziato allo stesso tempo, in particolare modo attraverso la sua collaborazione con il matematico ed economista Luca Pacioli, e le tavole che dipinse per il De Divina Proportione.
Saranno illustrati spunti matematici antichi, ma ancora attuali, sviluppati da artisti e scienziati durante il Rinascimento, a partire dal lavoro di Leonardo, “omo sanza lettere” ma straordinariamente curioso, appassionato e creativo.

Venerdì 4 ottobre , dalle ore 15 alle 18.30, nella sala del Dottorato del chiostro della cattedrale di San Lorenzo a Perugia, è in programma il convegno che avrà per tema “Leonardo, e la Matematica del Rinascimento”. Interverranno Franco Moriconi, Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Gianluca Vinti, Direttore del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Perugia, Cristina Galassi, Direttrice del Centro di Ateneo Musei Scientifici (C.A.M.S), Giancarlo Cencetti, responsabile dell’Ufficio Regionale Scolastico per l’Umbria, Emanuela Ughi che tratterà i temi “Anche i grandi sbagliano” e “Il Coronamento della Sagrestia Nuova di Firenze e l’Ycocedron”, Sergio Tasso (“Leonardo e i talenti: la terza missione dell’Università”), Argante Ciocci (“Pacioli, Leonardo e il disegno dei poliedri”.
A seguire visita guidata agli exhibit (mostre diffuse) dislocate in centro storico di Perugia.

Il convegno sarà preceduto, sempre il 4 ottobre, da CineMatica, per le scuole, ragazzi e insegnanti sul tema “Leonardo e il Seme della Vita”. L’appuntamento è al Cinema PostModernissimo di Perugia (Via del Carmine, 4) con la proiezione di docu-corti matematici per apprendere, con gli oggetti, la matematica e riprodurre laboratori in classe. Primo turno ore 9/10.30 – Scuole Primarie Secondo turno ore 11/12.30 – Scuole Secondarie di Primo Grado.

Sabato 5 ottobre, al Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Perugia (Via Vanvitelli, 1 – Perugia), dalle ore 15 alle 18.30, “Leonardo e l’Umbria allo Specchio”, un laboratorio inusuale e interattivo dedicato alle scuole e gli insegnanti condotto da Emanuela Ughi e Loretta Rapporti.

Exhibit AmareMatica 2019:
Sono previste anche mostre diffuse per la città di Perugia dal 4 al 12 ottobre 2019 con video guide (video qrcode):
Il Mazzocchio allo specchio – Banca di Mantignana – dal 9 al 12 ottobre;
Da Leonardo a Mondrian con video in timelapse – Via Oberdan dal 4 al 12 ottobre;
Scala doppia grande / Ycocedron – Museo del Capitolo della Cattedrale dal 4 al 14 ottobre.

Il programma completo su www.amarematica.it

https://www.facebook.com/amarematica/

LASCIA UN COMMENTO