L’“illuminata” con i “cerei” a Trevi

TREVI. Gli eventi fino al 28 gennaio per la festa di sant’Emiliano

Tempo di lettura: 102 secondi

La decapitazione di sant’Emiliano
La decapitazione di sant’Emiliano

Hanno avuto inizio giovedì 24 gennaio a Trevi, con una serie di eventi sia laici che religiosi, i festeggiamenti per il patrono sant’Emiliano che culmineranno lunedì 28 gennaio, giorno della festa. Giovedì 24 gennaio è avvenuta la solenne esposizione della statua del Santo (che terminerà domenica 3 febbraio) a cui hanno fatto seguito varie celebrazioni religiose.

Domenica 27 gennaio i festeggiamenti entreranno nel vivo. Alle ore 18, in duomo, dopo i solenni primi vespri in onore del martire presieduti dall’arcivescovo Renato Boccardo, avrà luogo la processione dell’“illuminata”, la più antica dell’Umbria. Risale infatti all’Alto Medioevo o addirittura al Tardo Antico. La statua del santo Patrono viene portata processionalmente per le vie della città, preceduta dai làbari, dai “cerei” e dai gonfaloni, secondo un percorso che si ripete da secoli, pur adattandosi ogni anno ad esigenze contingenti.

I “cerei” o “ceri” sono apparati portati da una o più persone a seconda della grandezza, con i simboli o i prodotti delle associazioni e delle imprese commerciali, artigiane e industriali (anticamente delle arti e delle corporazioni). Il percorso della processione ricalca il tracciato interno della seconda cerchia di mura castellane di Trevi: pertanto è sempre lo stesso almeno dal 1264, anno in cui si effettuarono altri ampliamenti.

Lunedì 28, solennità del Patrono, alle ore 11, messa pontificale nel duomo di Sant’Emiliano presieduta da mons. Boccardo. Saranno presenti le autorità comunali per la consueta offerta dell’olio per la lampada. Le celebrazioni in duomo saranno accompagnate, nel canto, dai cori delle parrocchie presenti nel Comune di Trevi, diretti dal maestro Mauro Presazzi; organista, maestro Ottorino Baldassarri.

Lunedì 28, ore 18 secondi vespri e messa presieduta dal priore mons. Oreste Baraffa. Benedizione e distribuzione dei ramoscelli d’ulivo in onore del Santo. Sempre nel pomeriggio di lunedì, l’oratorio parrocchiale ripropone, dopo una quindicina d’anni, la “caccia al tesoro di S. Emiliano”: bambini e adolescenti si divertiranno per le vie e piazze di Trevi, accompagnati dai ragazzi più grandi. Appuntamento alle 14.50 presso la Casa della gioventù cristiana di Trevi.