“Manuale dei Diritti Fondamentali e Desiderabili”. Dibattito a Perugia

Tempo di lettura: 128 secondi

“Manuale dei Diritti Fondamentali e Desiderabili” è il libro che viene presentato a Perugia venerdì 28 febbraio alle 18.00, nella Sala dei Notari di palazzo dei Priori, in un incontro- dibattito in cui la curatrice Paola Severini Melograni si confronta con  Maria Pia Ammirati, Vice Direttore Rai Uno; Wladimiro Boccali, Sindaco di Perugia; Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo; Fabrizio Bracco, Assessore alla Cultura della Regione Umbria; Brunello Cucinelli, Imprenditore, Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; Anna Procaccini Foà, per la testimonianza di Arnoldo Foà. Introduce, coordina e conclude i lavori Armando Massarenti, Responsabile de Il Sole 24 Ore Domenica.

I diritti umani, quelli sanciti da Carte o Dichiarazioni, sono sacrosanti, inviolabili, ma non immutabili: anch’essi evolvono, e nella sensibilità collettiva se ne aggiungono di nuovi, o si arricchiscono di nuove sfaccettature. Quali sono i diritti fondamentali e desiderabili degli anni Duemila? Questo volume raccoglie il pensiero di diversi protagonisti della società, della cultura, della politica, personaggi assai diversi ma accomunati da una convinzione: che un mondo migliore sia possibile. Da Giulio Andreotti a Susanna Camusso, da Antonio Ricci a Cesare Romiti, Stefano Zamagni, Arturo Schwartz e molti altri (sono 70), gli autori riflettono su diversi temi, da quelli più classici (diritto all’istruzione, alle pene non degradanti, alla salute…) a quelli più legati ad argomenti di scottante attualità: la disabilità, le famiglie omosessuali, la certezza del lavoro, una televisione dignitosa, una giustizia efficiente,l’ascensore sociale, il rispetto del pluralismo culturale, un ambiente integro. E persino il diritto alla passione, alle emozioni, alla memoria.

Un libro è curato  da Paola Severini Melograni e Chiara Di Stefano che in quattro anni di lavoro hanno raccolto testimonianze sempre attente al rinnovamento della società e alla salvaguardia del Bene Comune.

Paola Severini Melograni ,giornalista,scrittrice,produttrice televisiva,dirige l’agenzia sociale angelipress.com che fornisce Camera e Senato dal 2000.E’ segretario Generale del Comitato Internazionale VivaToscanini.Esperta di Terzo Settore,è stata l’unico “Consigliere Tecnico”dell’Agenzia per le Onlus.Conduce su RadioRaiGr Parlamento due trasmissioni:”la Sfida del Federalismo Solidale”e “No Profit”;tra i riconoscimenti ricevuti,il Premio Saint Vincent di giornalismo e il Premio Bellisario.Il suo curriculum è stato selezionato fra i mille cv eccellenti delle donne italiane.

Chiara Di Stefano, ha curato il libro con Paola Severini Melograni, ha frequentato il Master in European Political Economy alla London School of Economics. Ha lavorato presso Confindustria Giovani Imprenditori e alla delegazione italiana presso le Nazioni Unite a New York. Oggi vive e lavora a Bruxelles.