Obiettivo oratori

Si è costituto ufficialmente il Coordinamento regionale degli oratori di cui è responsabile don Riccardo Pascolini

Tempo di lettura: 187 secondi

Tra gli impegni che attendono il Coordinamento regionale – dice il responsabile don Riccardo Pascolini – ci sarà anche quello di contattare la nuova presidente della Giunta regionale, Catiuscia Marini, per presentare delle proposte in modo da poter approntare un itinerario che permetta la crescita degli oratori impegnati a costruire la società del futuro. ”Questo passaggio lo compiremo in quanto la presidente, in campagna elettorale, ha manifestato grande attenzione nei confronti degli oratori, e credo che la parola data non verrà disattesa”.Domenica 18 aprile, presso il Seminario regionale in Assisi, è nato ufficialmente il Coordinamento regionale degli oratori nel corso di un incontro pomeridiano presieduto dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, delegato degli oratori per la Ceu. I Vescovi umbri, fin dal settembre 2009, avevano designato don Riccardo Pascolini (responsabile dell’ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e degli oratori di Perugia-Città della Pieve) quale loro referente per la fase di costituzione del Coordinamento regionale, ed è stato confermato in questo incarico. Attualmente gli oratori delle otto diocesi dell’Umbria sono più di 100 su un totale di 591 parrocchie, senza considerare le associazioni educative che svolgono spesso attività oratoriale. “Il Coordinamento regionale – spiega don Riccardo – ha la funzione di sostenere, informare e coordinare le attività regionali e di interagire con i coordinamenti diocesani affinché ci si possa muovere tutti nella stessa direzione”. Inoltre, aggiunge, “il Coordinamento si prefigge come prima missione di fare sia un’analisi del tessuto giovanile calato e radicato nel territorio umbro, sia da antenna su tutte quelle situazioni che sono tipiche del disagio giovanile. L’oratorio – ricorda ancora il sacerdote – dopo la legge regionale n° 28 / 2004 che ne ha riconosciuto la funzione sociale, educativa e formativa, ha acquisito autorevolezza davanti alle istituzioni civili, che si sono dichiarate disponibili, grate per il servizio che gli oratori offrono alle giovani generazioni. Il Coordinamento si farà carico di interloquire con esse per poter apportare informazioni nei piani della progettazione sociale”. Nel corso dell’incontro di domenica scorsa, gli animatori-referenti degli oratori parrocchiali hanno espresso all’arcivescovo mons. Boccardo un grande ringraziamento per questa attenzione dell’episcopato umbro, ribadendo la necessità della nascita di questo Coordinamento regionale in modo da potersi districare più agevolmente in tutte le dimensioni pastorali, giuridiche e sociali tipiche del mondo degli oratori. Mons. Boccardo ha garantito che il primo passo da vivere insieme è un Vademecum per gli oratori, che possa aiutarli nei loro rapporti con le diverse istituzioni. PROGETTO EDITORIALE interdiocesanoI pirati di Tartatown è un progetto editoriale proposto da Creativ e da Città Nuova, creato insieme a 20 diocesi italiane ospitate dall’arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve. Una serie di idee, giochi, laboratori e momenti di crescita a bordo di un veliero, alla ricerca del tesoro nascosto in ognuno di noi. Si tratta di un cofanetto di quattro libri dedicati alla storia, a indicazioni pedagogiche, laboratori, giochi, riflessioni e preghiere, oltre a un dvd e un sito web dedicato (www.creativestate.it). Sono cinque le diocesi umbre che hanno dato vita al progetto: oltre a quella di Perugia-Città della Pieve, anche Città di Castello, Foligno, Gubbio, Orvieto-Todi e Spoleto-Norcia. Impegnati in prima persona in questa importate iniziativa editoriale sono stati i sacerdoti perugini mons. Paolo Giulietti, già responsabile dell’Ufficio Cei di pastorale giovanile, e don Riccardo Pascolini, coordinatore regionale degli oratori umbri. “Diversi assessori comunali – afferma don Riccardo – notano con gioia l’ottima riuscita dei Grest che rispetto ai centri estivi classici, si contraddistinguono per un numero di presenze elevatissimo, per un’ottima e accogliente realtà educante e per l’allegria che da sempre l’oratorio riesce a regalare a chi lo frequenta”. La pubblicazione è in distribuzione in tutte le librerie religiose d’Italia. Per l’Umbria è disponibile a prezzo speciale presso il Coordinamento degli oratori, chiedendolo all’indirizzo email giovani@diocesi.perugia.it.