Open day all’Università dei Sapori

Tempo di lettura: 104 secondi

L’Università dei Sapori, Centro internazionale di formazione, cultura dell’alimentazione e dell’ospitalità, il 20 ottobre ha aperto le porte a famiglie e studenti sotto e sopra i 18 anni.

All’Open day c’erano tanti giovani, provenienti anche da fuori regione, che hanno potuto visitare la struttura (situata in via del Corneo, 45, località Montebello a Perugia), le aule e i laboratori.

A condurli nel percorso c’erano Maurizio Beccafichi, responsabile Sviluppo dell’UniSapori e Alessandra Radicioni, responsabile Marketing e comunicazione, i quali hanno raccontato le diverse opportunità offerte dalla struttura, presente da più di venti anni a Perugia, dove molti giovani hanno trovato il loro personale percorso di vita professionale. Beccafichi ha poi elencato i diversi corsi proposti, con un’offerta formativa che inizia già dall’assolvimento dell’obbligo scolastico, cioè fino ai 18 anni di età.

Corsi di Alta formazione (chef, aiuto cuoco, pasticceri, gelatieri, barman…), corsi per professionisti, corsi per la grande distribuzione, per le aziende e altri. Tra i fruitori sia giovani che meno giovani (tra quest’ultimi anche persone uscite dal mondo del lavoro e in cerca di una professionalità con cui riconvertirsi) oltre a professionisti già affermati. I corsi vengono svolti in laboratori tecnologicamente all’avanguardia – ha sottolineato Beccafichi – e tutti i docenti lavorano ad altissimi livelli nei loro settori.

È inoltre garantito uno stage vero, che monitoriamo per accertarci che il giovane venga seguito. Si tratta di lavori impegnativi, ma che danno grandi soddisfazioni – ha detto ai ragazzi”.

Durante la giornata i presenti hanno avuto anche la possibilità di conoscere le concrete opportunità di crescita professionale e di inserimento nel mercato del lavoro nel settore della ristorazione e dell’ospitalità (HO.RE.CA), così come della distribuzione e grande distribuzione alimentare (DO e GDO).

“Le aziende cercano alta specializzazione, professionalità – ha spiegato Beccafichi – Uno studente con alta specializzazione dopo pochi giorni dall’ottenimento della formazione trova lavoro. Oggi il mondo della ristorazione e dell’enogastronomia è in continuo cambiamento, ogni giorno le aziende ci sollecitano con idee diverse. L’offerta è vastissima, sia in Italia che all’estero”.

Manuela Acito

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO