Per tanti bambini nel mondo

Solidarietà. Gli aiuti dell’associazione di volontariato San Martino nel mondo

Tempo di lettura: 102 secondi

“Cresciamo insieme” è l’opera segno con cui da molti anni l’associazione di volontariato San Martino aiuta a distanza i bambini nel mondo, una solidarietà globalizzata che non conosce confini. Nel 2010 tante famiglie, parrocchie, scuole, associazioni e singole persone hanno aiutato, tramite la San Martino, 331 bambini in 9 Paesi del mondo. È stato inviato denaro per aiutare 73 bambini in Albania e in Croazia, 70 nella Repubblica democratica del Congo, 63 nelle Filippine, 18 a Terni e in Libano; sono state sostenute economicamente 10 classi nella missione diocesana di Ntambwe in Africa, 4 in Kosovo e 2 in Romania. Oltre l’invio di denaro per nutrire e far studiare i bambini in stato di necessità, nel 2010 è continuata l’opera segno denominata “Ospedale della solidarietà” grazie alla quale sono stati accolti in Italia 11 minori con gravi malattie, che sono stati sottoposti ad interventi chirurgici non possibili nei loro Paesi d’origine per mancanza di strutture sanitarie e professionali mediche idonee; bambini nella maggioranza dei casi provenienti dall’Albania e dall’Africa. Il servizio è nato nel 1998, promosso dalla Caritas diocesana attivando una rete di collaborazione con i maggiori centri ospedalieri del territorio come l’ospedale Santa Maria di Terni, ospedale Bambin Gesù di Roma, ospedale Gemelli di Roma, ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Il servizio consiste nel raccogliere le richieste e le diagnosi di persone straniere che hanno bisogno di interventi chirurgici non possibili nei loro Paesi di origine, sottoporle ad una prima valutazione dei medici volontari che operano nell’ambulatorio San Giovenale, e per individuare l’iter da seguire, espletare le necessarie pratiche affinché i soggetti che necessitano di intervento possano venire in Italia e accedere alle strutture messe a disposizione dagli ospedali, al pagamento delle spese di viaggio e soggiorno in Italia. Da ultimo, nel 2010 l’associazione San Martino ha voluto aprire una finestra sul mondo delle diversità, a fronte di una richiesta di una volontaria che ha voluto, insieme a 6 ragazzi diversamente abili, sperimentare un laboratorio di musicoterapia, realizzato grazie al progetto finanziato dal Cesvol della provincia di Terni, dal titolo “Il piccolo mondo delle diversità”.

AUTORE: Francesco Venturini