Perugia 1416 nel cuore della città

Tempo di lettura: 143 secondi

I cinque rioni perugini sono pronti per la terza edizione di Perugia 1416 in programma dal 7 al 10 giugno. Le bandiere già sventolano nel centro città, cuore della manifestazione. Il percorso di avvicinamento alla manifestazione, che celebra l’ingresso trionfale di Braccio Fortebracci da Montone a Perugia, è ormai concluso. Per chi volesse informazioni dettagliate sul programma realizzato da ogni singolo rione, quest’anno ci sono i punti informazione dislocati in vari punti e locali della città.

Ogni rione ha eletto da tempo le Prime dame che il 7 giugno si sono date appuntamento a Pian di Massiano per un “Viaggio nel tempo” sul Minimetrò: scortate dalla Compagnia del Grifoncello hanno raggiunto piazza IV Novembre per dare avvio alla sfida di scherma medievale tra i Rioni e la lettura dei bandi di sfida.

Quest’anno tutti i rioni hanno realizzato le taverne ed è stato bandito di nuovo il concorso “‘La torta di Braccio’. La salata disfida”, un premio a tema che verrà assegnato alla migliore torta salata tra quelle presentate, ispirata come sempre all’epoca di Braccio. Il 7 giugno è stata aperta l’esposizione “Storie per un Palio” presso l’ex-chiesa della Misericordia di Perugia, in via Oberdan: un viaggio tra i lavori degli studenti deell’Accademia di Belle arti che hanno partecipato in questi tre anni al concorso per realizzare il Palio.

Quest’anno grande spazio è stato dedicato ai bambini: l’ 8 giugno , dalle 12 alle 16, alla Rocca Paolina è in programma il Medioevo dei bambini; alle 12 apriranno i mercatini degli antichi mestieri, fino alle 22.30. Alle ore 17 si tiene l’esibizione degli sbandieratori di Montefalco. Alle 18 inizia la prima sfida con il Tiro del giavellotto.

Il 9 giugno si entrerà più nel vivo della manifestazione: alle ore 12 riapriranno i mercati, alle 10.30 e alle 16, Medioevo dei bambini alla Rocca Paolina; alle 16.30, visita guidata gratuita a cura dell’Associazione guide turistiche dell’Umbria, alla Galleria nazionale. Alle 17, esibizione del Gruppo sbandieratori di Gubbio, in Piazza IV Novembre, alle 17.30 sfida della Mossa alla torre in piazza Matteotti. Dopodiché salirà l’attesa sull’ingresso notturno di Braccio Fortebracci, alle 22, al Cassero di Porta Sant’Angelo (via Monteripido). Alla rappresentazione seguirà la Festa campestre, mentre in piazza IV Novembre, spettacolo di videomapping, “Narrazione visionaria tra realtà e leggenda”, sulla facciata di Palazzo dei Priori. Il 10 giugno alle 12 apertura dei mercati. Alle 16, in Corso Vannucci, si terrà l’esibizione degli sbandieratori di Assisi; alle 16.30, da Palazzo dei Priori partirà la Reggenza comunale per andare ad accogliere il drappello armato di Braccio all’Arco etrusco. Per le 16 è prevista la partenza dei cortei dai 5 rioni e l’esibizione in Piazza IV Novembre degli sbandieratori di Assisi, e alle 16.30, quella del grande corteo storico da corso Vannucci a piazza IV Novembre. Alle 19.30 prenderà il via la Corsa del drappo, lungo Corso Vannucci, e subito dopo la proclamazione del vincitore del Palio 2018. Alle 21.30 gran finale con il videomapping sulla facciata di Palazzo dei Priori.

 

AUTORE: Manuela Acito

LASCIA UN COMMENTO