PERUGIA. “24 ore per il Signore” nella chiesa di Sant’Ercolano nella notte del 13-14 marzo

Tempo di lettura: 86 secondi

Perugia-Sant-ErcolanoLa prima Zona pastorale (Perugia città) propone anche quest’anno l’iniziativa “24 ore per il Signore” presso la chiesa di Sant’Ercolano. Nel Messaggio per la Quaresima anche il Papa ricorda che “l’iniziativa 24 ore per il Signore, che auspico si celebri in tutta la Chiesa, anche a livello diocesano, nei giorni 13 e 14 marzo, vuole dare espressione a questa necessità della preghiera”.

La formula è semplice: laici e religiosi/religiose si alternano nella preghiera di adorazione davanti al Ss. Sacramento, mentre i sacerdoti (una ventina in tutto, che si alterneranno per coprire le 24 ore) si rendono disponibili per la confessione.

Per la “24 ore”, al centro dei vari momenti di preghiera e di meditazione, che si susseguiranno a Sant’Ercolano sarà il tema “Dio ricco di misericordia” (Efesini 2,4), scelto dal Pontificio consiglio per l’evangelizzazione. Anche quest’anno è stata scelta la chiesa intitolata al santo patrono Ercolano, che resterà aperta ininterrottamente dalle ore 18 di venerdì 13 alla stessa ora di sabato 14 marzo.

Il card. Gualtiero Bassetti ha espresso la sua soddisfazione perché anche a Perugia l’invito di papa Francesco è stato nuovamente accolto e fatto proprio da tanti fedeli. Il Cardinale non farà mancare la sua presenza a Sant’Ercolano nell’arco delle 24 ore, mettendosi a disposizione per le confessioni.

Intanto, viene reso noto da parte degli organizzatori il programma, che prevede alle ore 18 di venerdì la celebrazione eucaristica con l’esposizione del Santissimo Sacramento. Alle ore 21 si svolgerà la liturgia penitenziale presieduta dal vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti; e a seguire, per tutta la notte e poi nelle ore diurne, i sacerdoti amministreranno il sacramento della riconciliazione. Sabato 14 marzo, alle ore 17.30, la celebrazione dei primi vespri della domenica concluderà la “24 ore” perugina.

Guarda le foto dell’evento