Quattro itinerari per quattro anni

Attività catechistiche in parrocchia

Tempo di lettura: 113 secondi

Nell’ultima settimana del mese di ottobre riprenderà la sua attività il secondo anno della catechesi per i 120 bambini della Prima comunione e i 135 ragazzi della Cresima e insieme anche i ragazzi delle Nuove Leve con i loro catechisti ed educatori. Si sono appena concluse anche le iscrizioni al primo anno; infatti i bambini della Comunione sono circa 110, mentre per la Cresima 125. In confronto agli anni passati, si è notato una diminuzione nelle iscrizioni dovute al calo demografico che ha toccato anche la nostra comunità parrocchiale. Rispetto a due anni fa vi è un 25% in meno per la Comunione e un 15% in meno per la Cresima. Il progetto catechistico dell’Iniziazione cristiana (Comunione e Cresima) comprende come di consueto quattro itinerari che si sviluppano lungo gli altrettanti anni: il perdono, l’incontro con Gesù, la condivisione e la collaborazione. I catechisti durante l’anno si incontreranno per programmare l’attività ed è previsto per loro, un itinerario di formazione sulla propria vocazione, sulla didattica e metodologia della catechesi. Questo tipo d’incontro ha avuto un discreto successo e quest’anno sono stati riproposti nella quarta domenica di ogni mese, a partire dal 24 novembre, il 26 gennaio, il 23 febbraio, il 30 marzo, per concludersi con il 27 aprile.Durante l’anno i ragazzi saranno coinvolti non solo con gli incontri, ma con celebrazioni, momenti di preghiera, attività esperienziali come ritiri, campi-scuola e giochi. Non si deve pensare che la catechesi si concluda con il sacramento della Confermazione, una prova ne sono i gruppi delle Nuove Leve, che articolano il loro cammino in quattro anni. A questo proposito, sabato 12 ottobre presso il centro San Michele si è tenuta una riunione con gli educatori per delineare il percorso educativo e catechetico da seguire con i ragazzi che si sono iscritti al primo anno, mentre il secondo, il terzo e il quarto anno stanno preparandosi per ricominciare i loro cammini. Formazione spirituale non solo per i ragazzi, ma è previsto anche per i circa 20 educatori un ritiro spirituale di due giorni da effettuarsi probabilmente nei primi di novembre, momento per cui verranno confrontati i diversi percorsi. Sono ancora in tempo i ragazzi che vogliono iscriversi alle Nuove Leve sia per continuare la loro formazione spirituale dopo il ritiro, sia per proseguire a vivere un’esperienza di vita concreta con Gesù.

AUTORE: Ombretta Sonno