Rinnovate le cariche del Consiglio di direzione della Pro loco: la rosa dei prescelti

Tempo di lettura: 197 secondi

Allo scadere del mandato biennale, l’associazione culturale e ricreativa Pro Loco di Bastia, rinnova le cariche del Consiglio di direzione. Nel pomeriggio di domenica 11 marzo, presso l’hotel Cristallo di S. Maria degli Angeli, il Consiglio uscente, nel nome dell’ex presidente, Raniero Stangoni, ha stilato una breve sintesi e una valutazione delle attività intraprese, anche attraverso una stima del bilancio complessivo degli ultimi due anni, presentando quindi l’elenco dei 23 candidati, 16 soli tra i quali, costituiscono secondo lo statuto, il direttivo. Tante le manifestazioni e gli incontri di diverso carattere proposti, molti dei quali riconfermati nell’anno 2000 per la loro risonanza e il loro successo tra la popolazione bastiola. “Una vera gratificazione – conferma il presidente uscente Raniero Stangoni – considerando l’entità del nostro gruppo come quella di un gruppo di volontari, tra i quali i compiti non sono distribuiti, ma partecipati nei limiti delle proprie possibilità”.I risultati sottolineano perciò l’elevatura raggiunta ormai dalla Pro Loco e si raccontano: nel Premio letterario Insula Romana, in vigore già dal 1978, riconsidererà la linea intrapresa, la tombola di Pasqua, evento ormai consolidato nella tradizione della città, come la castagnata in piazza di S. Martino, o le diverse manifestazioni natalizie; mentre di più recente acquisizione è la giornata di ferragosto lungo le sponde del Chiascio, la gara di generazioni a confronto tra nonni e nipoti e il gemellaggio di tradizioni gastronomiche con la città trentina di Coredo. Non si è dimenticato, tenendo conto della buona riuscita delle attività intraprese, di ringraziare tutti i collaboratori: Carlo Veronesi, Luciano Gnavolini, la Compagnia del Mangia e Bevi, la redazione tutta e la direzione del Giornale di Bastia, giunto a sei anni dalla prima pubblicazione e distribuito gratuitamente non solo ai cittadini ma anche ai bastioli emigrati. Sempre organizzata dall’Associazione in questione è stata la rappresentazione teatrale di genere comico e dialettale Noialtre stem ben cusì messa in scena dalla Compagnia del Buonumore e a grande richiesta approdata addirittura alla quarta replica, prevista per il 21 marzo. Regia e sceneggiatura, oltretutto, sono frutto del vice presidente Daniela Brunelli. Soprattutto, le spinte innovatrici non si fermano, e per il 2000, auspicando una maggiore partecipazione della collettività e un ulteriore ricambio fervido di idee, sono previste alcune novità. Un sito Internet, per una rapida comunicazione con i soci e per un abile svolgimento di mansioni dal rigore istituzionale, con funzioni di vera e propria guida turistica negli ambiti territoriali inerenti la nostra città. Sarà rafforzato lo scambio culturale con le città del Nord, cercando di coinvolgervi le scuole e rinnovato l’interesse per escursioni nella nostra regione; potenziata l’area del fiume Chiascio dove verrà allestita per il raduno del 15 agosto una mostra estemporanea di pittura. Il risultato del bilancio passato, positivo, nonostante gli sforzi di recupero dopo le carenze di fondi a causa del terremoto del ’97, sembrano potere assicurare tali prospettive. Del resto l’Amministrazione comunale, presente nella persona del vice sindaco Maria Rita Ascani, ha ribadito la già costante collaborazione, così come l’Associazione commercianti e la Confartigianato, da sempre mossi in azione sinergica. Voce discordante invece, si è alzata sulla questione e la cura dei due archivi che raccolgono le memorie passate e le più recenti della città. Secondo la prof.ssa Edda Vetturini, da sempre figura di primo piano dell’associazione, tale oggetto dovrà essere destinato solo parzialmente alla Pro Loco e in condizioni di estrema attenzione verso questo patrimonio, non sempre, a suo parere rispettate. In fine serata si è delineato il volto dei 16 nuovi eletti nel direttivo dei 21 membri (5 sono i partecipanti di diritto, di cui i 4 capitani dei rioni più il sindaco). Tra la rosa dei prescelti figurano: Gnavolini Luciano 98 voti, Brunelli Daniela 96, Stangoni Raniero 94, Gnavolini Marco 91, Stangoni Edoardo 76, Brunelli Bruno 76, Panzolini Sergio 62, Cirilli Fabiola 61, Rossetti Bruno 60, Mammoli Rossana 56, Lupattelli Claudio 55, Burchielli G.Franco 51, Cicognola Giacomo 51, Zanin Stefano 49, Degli Esposti Ezio 49 e Sorbo Massimo; con i rimanenti: Masciotti Lorenzo 36, Coletti Marina 35, Pettinelli Francesco 28, Lombardi Graziano 28, Falaschi Laviano 21, Bastianini Franco 21 e Monacchia Giuliano 14.

AUTORE: Simona Marchetti