Rubriche nuove e rinnovate

Da questa settimana due novità: “La Parola e la matita” e alle “Radici del simbolismo cristiano”. Tante nuove idee con “Spazio bimbi”

Tempo di lettura: 226 secondi

Con la Prima domenica di Avvento si rinnova la pagina del vangelo (pag.31). Due nuove firme, mons. Giuseppe Chiaretti e suor Maria Rosa Guerrini, e uno “Spaziobimbi” che Silvia e Vincenzo ci propongono, rinnovato. Una pagina pensata per la famiglia, ovvero per tutti, affinché tutti vi possano trovare un aiuto alla comprensione della Parola di Dio proclamata nelle nostre chiese la domenica mattina. Si rinnova anche lo spazio della prima pagina delle diocesi (pag. 17) con Micaela Soranzo. Prende il posto di Pierluigi Gioia che da sei anni con “I proverbi” ci ha fatto gustare pillole di saggezza popolare, condita di garbata ironia. Non possiamo che ringraziarlo, per la sua bravura, puntualità, disponibilità che non sono venute meno neppure con il crescere degli impegni e …della famiglia, in questi anni allietata da due bellissime bambine! Silvia e Antonio Vincenti molti di voi li conoscono già. Vivono a San Feliciano, vicino al lago Trasimeno, con i loro tre bambini. Fanno libri illustrati per bambini e ragazzi, pubblicati da grandi case editrici come le Paoline. Quest’anno, dice Silvia, con “Spazio Bimbi”sono in arrivo tante nuove idee. È pensato per bambini curiosi che hanno voglia di fare, pensare, giocare…ma anche per i loro genitori, catechisti, insegnanti”. Silvia e Antonio aspettano le vostre lettere in cui ci potrete raccontare le attività proposte ai bambini, mostrare fotografie delle vostre creazioni e racconti di come riuscite a far conoscere Gesù e il Vangelo in modo sempre nuovo e autentico!”. Scrivete a perugia.redazione@lavoce.it oppure a contatti@grupposicomoro.it“La Parola & la matita” è lo spazio del fumetto di suor Maria Rosa Guerrini, una monaca agostiniana che molti di voi riconosceranno dai suoi fumetti, famosi in tutto il mondo. Il suo ‘piccolo uomo’ ci accompagnerà ogni settimana e con leggerezza ci farà riflettere. Le bastano poche parole, ma le abbiamo chiesto anche di scegliere per noi alcuni brani dei Padri della Chiesa e non poteva che iniziare con sant’Agostino!. Suor Maria Rosa è di Siena, lì ha studiato all’Istituto d’arte e ha lavorato nel settore pubblicitario finchè non ha scelto la vita contemplativa. Dopo la formazione a Roma è stata nell’Eremo di Lecceto a Siena e ora è badessa del Monastero Agostiniano di S. Chiara da Montefalco. Micaela Soranzo la conoscete già per la rubrica che ha tenuto per noi nel 2005 e per la bella pagina sulla croce che abbiamo pubblicato la settimana scorsa. Oggi inizia con una piccola rubrica che ci piace pensare come “pillole” di bellezza. Ci guiderà “Alle radici del simbolismo cristiano” e inizia proprio con il colore, simbolo del tempo liturgico che si apre, l’Avvento. Micaela, madre di due figlie, è architetto, appassionata ed esperta di arte sacra, di inconografia cristiana e ha al suo attivo collaborazioni con importanti riviste quali Vita pastorale. Al prezioso contributo di studioso di don Oscar subentrano le parole di speranza di mons. ChiarettiCon questo numero, che coincide con la prima domenica di Avvento, cessa il commento al Vangelo di don Oscar Battaglia e inizia a sua volta l’arcivescovo mons. Giuseppe Chiaretti. A don Oscar dobbiamo esprimere gratitudine per il servizio reso – nei tre anni trascorsi – ai lettori, presbiteri e laici, de La Voce, che hanno potuto apprezzare ed utilizzare per la meditazione e la predicazione le sue puntuali informazioni e le profonde riflessioni, frutto di conoscenza specialistica di un maestro che ha fatto dello studio della Scrittura l’impegno prevalente e costante di tutta la vita. Sappiamo che don Oscar conosce non solo i testi e i documenti, ma anche la terra, i luoghi e gli ambienti in cui i fatti del Vangelo sono accaduti e quelle parole sono state pronunciate. Alla conoscenza inoltre ha unito, nei suoi scritti, la passione e il sentimento di un vero credente, testimone della fede degno di ogni credibilità, conoscendo anche i suoi molteplici impegni pastorali. Con sincera gratitudine salutiamo anche l’arcivescovo mons. Chiaretti per aver accettato l’invito a commentare per noi i Vangeli delle domeniche del prossimo anno. In questo modo potremo sentirlo ancora vicino e in un modo non fittizio dentro il tessuto ecclesiale della regione, nella quale ha operato come Pastore nella propria diocesi perugino-pievese e come presidente della Conferenza episcopale umbra. Con l’esperienza che ha accumulato negli anni di episcopato, in quelli precedenti di presbitero della diocesi spoletina, e con la sua ampia cultura storica, letteraria e teologica, mons. Chiaretti potrà aiutarci ad affrontare i tempi difficili che stiamo attraversando con un supplemento di fede e di speranza. Lo ringraziamo di cuore.

AUTORE: Maria Rita Valli