SACRA SCRITTURA. Il Vangelo secondo Matteo nella nuova traduzione e commento di padre Giulio Michelini

Tempo di lettura: 82 secondi

Padre Michelini dona il suo libro al Papa
Padre Michelini dona il suo libro al Papa

E’ stato presentato al pubblico il Vangelo secondo Matteo che porta l’introduzione, la traduzione e il commento di padre Giulio Michelini. L’iniziativa, promossa dalla libreria Paoline di Perugia, si è svolta nella sede del Centro ecumenico, dove ha illustrato l’opera il prof. Filippo Serafini, docente alla Pontificia università Santa Croce, curatore della collana “Nuova versione della Bibbia dai testi antichi”, presente l’autore. Qualcuno si è domandato: come mai si ripropone, a ogni tornata di tempo più o meno lunga, una nuova traduzione e un nuovo commento? La risposta è che il Vangelo e, in maniera più generale, i libri della Bibbia presentano un miniera di notizie, di informazioni e anche problemi che suscitano continua curiosità, desiderio di conoscere e approfondire, e spesso offrono nuove scoperte e interpretazioni, anche solo di dettaglio, che pure servono ad avere un quadro più ampio cui dedicare l’attenzione. Michelini è un frate francescano mite e cordiale, che ha tuttavia una forte stoffa di studioso e ricercatore di novità, come mostra con lucidità e fermezza in questo scritto e nei tanti altri lavori che, pur ancora giovane, ha già pubblicato in passato. Segnaliamo per il carattere specifico due commenti biblici, realizzati insieme a una coppia di coniugi, intitolati La lotta tra il demone e l’angelo del 2007 e Rut, la straniera coraggiosa del 2009, ambedue delle edizioni San Paolo. Attualmente Michelini insegna all’Istituto teologico di Assisi e svolge intensa attività religiosa e pastorale. Notiamo en passant che è stato per La Voce un commentatore apprezzato del Vangelo domenicale negli anni; e gliene siamo ancora grati.

AUTORE: E. B.