Segnali di crisi e di speranza nel territorio eugubino

DIOCESI. Convegno sulla crisi economica locale

Tempo di lettura: 73 secondi

La Chiesa eugubina, dal presidente dell’Azione cattolica diocesana Carlo Salciarini, dall’Ufficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro hanno organizzato un convegno su un tema di grande attualità: “La crisi economica nel territorio eugubino-gualdese. Segnali di declino e speranza”.

Un’opportunità di riflettere sull’attuale situazione di difficoltà, ma anche di voglia di ricominciare. Sabato scorso nell’ex refettorio della Biblioteca Sperelliana sono intervenuti Alessandro Piergentili in rappresentanza di Cgil e dei sindacati, Silvio Pascolini, presidente comprensoriale di Confindustria, Lucio Lupini in rappresentanza delle minoranze in Consiglio Comunale ed in qualità di imprenditore, per l’Amministrazione comunale Alessandro Brunetti, assessore alle Attività produttive che fino a qualche settimana fa deteneva anche la nomina al bilancio.

Due ore di confronto, moderato dal giornalista e direttore di Trg Giacomo Marinelli Andreoli, perché solo “attraverso il dibattito si possono socializzare ed intavolare situazioni e proposte in modo concreto”. Molti gli interventi che interpretato il sentire dell’intera comunità. La civica Amministrazione sta adoperandosi con impegno, ma molto altro potrebbe ancora fare. Unico punto fermo è che senza l’appoggio di associazioni ed enti, quali Caritas (era presente il direttore Luca Uccellani), difficilmente alcune famiglie sarebbero potute sopravvivere in questi ultimi mesi di crisi.

Iniziative come quella del microcredito e delle mense sono state un valido sostegno umano e pastorale alla comunità. Altri progetti sono in cantiere, come quella di un “Last Minute Market”, che sarà nei prossimi giorni vagliata dal Consiglio comunale cittadino.

AUTORE: Benedetta Pierotti