Sguardo al Risorto

La parrocchia di Cristo Risorto, ad Assisi, in un ricco volume che ne illustra storia, arte e aspetti teologici

Tempo di lettura: 125 secondi

Sabato 21 marzo, presso il centro pastorale di Santa Maria degli Angeli, è stato presentato il volume La chiesa di Cristo Risorto, curato dal parroco padre Francesco De Lazzari, dedicato alla chiesa ubicata nel cimitero nuovo della stessa cittadina. Il volume, realizzato grazie al contributo del Comune, della parrocchia di Santa Maria degli Angeli, con l’aiuto concreto di altre parrocchie, si presenta in una forma agile, modulato da pagine descrittive e meditative, lettere, preghiere, relazioni, messaggi, disegni e planimetrie, illustrazioni fotografiche (prodotte da Roberto Vaccai; ed inoltre da Giuseppe Tiradossi, Giuliano Lollini, o tratte dall’Archivio comunale o effettuate da Arte Poli). Nella solita copertina color blu del volume stampato dallo Studio Vd di Città di Castello, campeggia l’immagine della statua del Cristo risorto eseguita dalla scultrice Franca Giorgi e posizionata sulla sommità della facciata della chiesa che appare sullo sfondo. Dai vari interventi risalta dettagliato il percorso dell’opera architettonica, fornita di arredi sacri e liturgici: ideazione, progettazione, posa della prima pietra (22 febbraio 2006), costruzione, dedicazione (24 febbraio 2008), sobriamente descritto con annotazioni concettuali da padre Vittorio Viola. Lo stesso p. De Lazzari ha illustrato lo scopo del volume: ‘Andare oltre la pura documentazione, certamente importante per la storia, per approdare nella vera e piena conoscenza della realtà dei nostri cari, realtà che sarà anche nostra’. Durante la presentazione sono stati espressi comuni ringraziamenti al sindaco Claudio Ricci e al predecessore Giorgio Bartolini, agli ingegneri Stefano Nodessi Proietti e Rocco Cristiano del Comune di Assisi, all’architetto Gaetano Cecchini, all’impresa Corema, a tecnici, operai e maestranze, a parrocchiani e benefattori. All’inizio il vescovo mons. Domenico Sorrentino ha esaltato insieme alla validità del libro, anche la bellezza estetica della chiesa, che favorisce – come sottolineato dal sindaco Claudio Ricci – una identità, ma non una contrapposizione. Il Francesco riparatore di chiese è stato ricordato dal ministro provinciale dell’Umbria p. Bruno Ottavi. Nella sua lineare presentazione, mons. Vittorio Peri, vicario episcopale per la cultura, ha individuato i tre aspetti fondamentali del volume: l’aspetto documentario, testimoniato dall’abbondanza di dati e notizie; l’aspetto teologico, laddove si affronta il tema della resurrezione, che non consiste nella reincarnazione e neppure nella metempsicosi, ma nel ritorno alla vita integrale (totalità di corpo e anima) in una dimensione trasfigurata; l’aspetto artistico per le opere d’arte che la chiesa racchiude. È toccato a p. De Lazzari indicare episodi e sentimenti che lo hanno indotto a volere fermamente la chiesa per infondere un messaggio di speranza. Ha concluso la manifestazione l’attuale vicesindaco Giorgio Bartolini.

AUTORE: Francesco Frascarelli