Si animano i luoghi dell’arte e della cultura

III Settimana della cultura / Dal 24 febbraio al 3 marzo visite gratuite e convegni

Tempo di lettura: 133 secondi

Si apre lo scrigno delle bellezze storico-artistico e culturali della nostra regione. Da sabato 24 febbraio a sabato 3 marzo l’Umbria offrirà ai visitatori che vorranno gustare quanto di più bello la nostra regione può offrire tesori d’arte, architetture, resti archeologici e quant’altro fa cultura. Sì perché quest’anno accanto alla formula della passata stagione, in occasione dell’inaugurazione della III Settimana della cultura alle ore 21 di sabato 24 febbraio, presso la sala dei Notari di Perugia si svolgerà un video-concerto dei Solisti di Perugia “Suoni e colori: l’immagine della cultura”, mentre a chiudere la carrellata di iniziative ci sarà l’allestimento della Umbria Imago al Teatro Morlacchi, con produzioni di danza regionale in collaborazione con la Fondazione Umbria Spettacolo. Ma andiamo con ordine a svolgere via via i diversi appuntamenti che le tre Soprintendenze, storico-artistica, archeologica e archivistica dell’Umbria hanno voluto proporci nel corso della Settimana, ricordando che in questi giorni le visite a musei, siti archeologici, monumenti architettonici e gallerie saranno gratuiti. Si comincia domenica 25 con l’inaugurazione alla Rocca Paolina di Perugia e a palazzo Mazzancolli di Terni dei Punti cultura, dove si potranno effettuare prenotazioni per visite guidate e avere informazioni sulle diverse iniziative. Si potrà poi avere la possibilità di visitare il cantiere di palazzo dei Priori (prenotazione obbligatoria), il castello Bufalini, la Villa del Colle del Cardinale, le chiese di San Cristoforo, San Pietro e San Salvatore a Terni, la chiesa museo di Montefalco. Visite guidate al museo archeologico Nazionale di Perugia, con la presentazione giovedì 1 marzo di un sarcofago di recente acquisizione con scene dionisiache. Visite guidate e a tema alla Galleria nazionale dell’Umbria dove sarà possibile ammirare per l’occasione “la Pietà” del Perugino. Scandiranno la Settimana alcuni convegni: a Spoleto il 27 febbraio “Prospettive per l’arte sacra oggi”, a Perugia giovedì 1 marzo presso la sala Brugnoli di palazzo Cesaroni, “Lo stato dell’arte: accordo di programma quadro fra il Ministero per i Beni e le attività culturali e la Regione dell’Umbria”, venerdì 2 marzo, palazzo dei Priori “Il ruolo del volontariato per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico”, in collaborazione con la Curia arcivescovile di Perugia e Città della Pieve. Giovedì 1 marzo ci sarà la presentazione del volume “Il fondo archivistico della società generale di Mutuo soccorso di Perugia”, che darà il via alla serie degli incontri su documenti e fondi dei vari archivi pubblici e privati della regione, mentre sabato 3 marzo, presso l’Archivio di stato di Perugia Mario Torelli terrà una conferenza sulla “Perugia etrusca nella mostra di Venezia”. Un calendario ricco di iniziative che potrà soddisfare quanti attendono ogni anno l’arrivo dell’appuntamento.

AUTORE: Manuela Acito