Sintonizzati con il Mistero pasquale

Visita pastorale in Vicaria dei Ss. Terenziano e Felice

Tempo di lettura: 175 secondi

Mons. Benedetto Tuzia presiede l’incontro presso la vicaria

Venerdì 26 ottobre mons. Benedetto Tuzia, vescovo della diocesi di Orvieto – Todi, ha visitato la Vicaria dei Santi Terenziano e Felice vescovi e martiri, comprendente le parrocchie di Collevalenza – Chioano – Monticello – Rosceto – Torrececcona, Colpetrazzo, Grutti – Frontignano – Loreto, Marcellano – Collesecco – Lorgnano, Massa Martana – Castel Rinaldi, Pozzo – Cisterna, San Terenziano – Saragano – Torri – Barattano, Viepri – Castelvecchio, Villa S. Faustino – Montignano. L’incontro con i presbiteri e i diaconi ha avuto inizio alle ore 10, presso il santuario dell’Amore Misericordioso in Collevalenza, con la preghiera dell’ora media. Subito dopo, mons. Tuzia, prendendo spunto dalla lettura breve dell’ora media, ha esortato a sintonizzarsi sul Mistero pasquale così come san Paolo lo ha vissuto e lo propone ai suoi amici. “Iniziamo questa giornata – ha poi soggiunto – dedicandola a noi stessi e alle nostre comunità, approfondendo la conoscenza per entrare di più dentro le problematiche che segnano il nostro operare, parlandone in libertà e con spirito di carità”. Don Marcello Sargeni, vicario episcopale e coordinatore della Vicaria, ha tracciato una breve cronistoria degli ultimi avvenimenti della diocesi che hanno avuto un inevitabile riflesso e condizionamento dell’attività della Vicaria. In particolare ha sottolineato la carenza di collegamenti tra le tre Unità pastorali che la costituiscono nonostante si lavori molto nelle singole comunità. Successivamente ogni moderatore delle tre Up ha svolto una breve relazione riguardante il proprio territorio. Negli interventi successivi sono stati avanzati suggerimenti e proposte per migliorare e integrare il servizio pastorale alle comunità. Il Vescovo al termine ha fornito indicazioni concrete riguardanti la collaborazione tra le parrocchie sottolineando la necessità di operare insieme nel campo della catechesi, della formazione e della pastorale giovanile. Ha poi ribadito la necessità di seguire e di attivare ove necessario il funzionamento dei due organismi vitali per la parrocchia: il Consiglio pastorale e il Consiglio per gli affari economici. Il pranzo in comune ha concluso la prima parte della giornata. Nel primo pomeriggio si sono svolti colloqui personali con il Vescovo. Alle ore 18 i partecipanti all’incontro hanno concelebrato la messa nell’abbazia di Villa San Faustino in territorio di Massa Martana. La liturgia è stata animata dai giovani della comunità Caritas, ospitata nell’abbazia. Alle ore 20 si sono incontrati il Vescovo, i preti, i diaconi e i giovani della Vicaria per la cena presso l’oratorio di San Terenziano. Alle 21.15, al termine della cena, mons. Benedetto, presso il teatro della comunità, ove è stato accolto dai musici e dagli sbandieratori di Grutti in costumi medioevali, ha annunciato ai giovani della vicaria il Giubileo eucaristico straordinario concesso da Benedetto XVI alla diocesi in occasione delle celebrazioni per il 750° del Miracolo di Bolsena e della bolla Transiturus con la quale papa Urbano IV istituì la festa del Corpus Domini per tutta la Chiesa universale

Prossima tappa della Visita

Giovedì 15 novembre mons. Benedetto Tuzia si recherà in visita alla Vicaria di San Venanzio martire e Sante Romana e Degna vergini. Questa Vicaria, di cui è vicario foraneo don Giuseppe Petrangeli, è costituita dall’unica Unità pastorale di San Venanzio martire, comprendente le parrocchie di Collelungo di S. Venanzo, Morrano, Ospedaletto, Ripalvella, Rotecastello, S. Faustino, S. Venanzo, S. Vito in Monte, per un totale di circa 2.800 abitanti. Come sempre, durante la mattinata, ci sarà l’incontro di mons. Tuzia con i sacerdoti e i diaconi della Vicaria. Dopo il pranzo e i colloqui personali con il Vescovo sarà celebrata la messa e in serata l’annuncio del Giubileo eucaristico ai giovani.

AUTORE: An. Co.