Trentuno coppie hanno festeggiato l’ anniversario di matrimonio

Associazione "Casa Chiara"/ Consegnate targhe ricordo

Tempo di lettura: 184 secondi

“Il matrimonio non è che l’inizio del sacramento dell’amore aperto a tutta l’umanità, non è che figura del regno di Dio che deve sempre venire” scrive D. M. Turoldo. E rendere visivo il progetto d’amore insito nell’essenza stessa della famiglia, è la motivazione che da tre anni ormai vede l’associazione Casa Chiara insieme alla parrocchia di Bastia, a riconfermare il sacramento del matrimonio in coppie giunte ad un percorso maturo di vita insieme. Così domenica 13 maggio, presso la chiesa di S. Michele Arcangelo, trentuno coppie hanno festeggiato l’anniversario del loro venticinquesimo, trentesimo, etc… (si va liberamente di cinque in cinque) anno di matrimonio. Di fronte alla comunità riunita, gli sposi consolidati, hanno rinnovato le promesse di fedeltà e dedizione e lo scambio degli anelli nuziali, dopo aver principalmente ringraziato il Signore per la realizzazione di un “umanissimo amore divino”. Anche il parroco, don Francesco Fongo ha evidenziato, durante l’omelia, la grandezza di una quotidianità che costruisce e la solidità di un sentimento che unisce, quando le sue basi riposano sulla Parola di Dio, sulla sicurezza di essere affidati in mani grandi. Allora si è capaci di “operare meraviglie” di vivere e testimoniare amore, di portare avanti il compito di essere famiglia di Dio, e quindi Chiesa, “adornata Gerusalemme, splendida come sposa”. Tanto più questa ricorrenza acquista rilevanza se collocata in una data come quella dedicata alla festa in onore delle mamme. La famiglia, insieme ai figli, diventa il nucleo base di una comunità più ampia e si impegna a custodirne i valori, preservandoli nel tempo, ma anche adattandoli alle nuove esigenze dei tempi e dei figli, “sentinelle dell’aurora del terzo millennio”. E’ ai frutti delle famiglie, per la coerenza dell’amore e per la loro forza, che il parroco ha infine affidato la prospettiva di un futuro migliore. Alla fine della celebrazioni, sono state consegnate alle trentuno coppie delle pergamene ricordo, opere miniate a mano da Rosaria Santini, offerte dalla parrocchia. L’associazione Casa Chiara, regalerà invece agli sposi, nel mese di novembre, la possibilità di raggiungere Roma per assistere all’udienza del Santo Padre. Già la stessa associazione aveva permesso un incontro di riflessione e di preghiera giovedì 10 maggio, tenuto dal padre-psicologo Massimiliano, frate di S. Maria degli Angeli, che ha fatto riflettere sull’importanza della famiglia. Per l’occasione è intervenuto anche il Coro polifonico di Bastia che si è esibito in brani musicali a tematica amorosa. A conclusione della festa di domenica, gli sposi e gli amici, più di cento presenze, si sono riuniti presso il prefabbricato per il pranzo insieme, organizzato mediante un servizio ristorazione e che ha previsto anche l’esibizione della scuola di ballo Asso di cuori. I nomi delle coppie sono i seguenti: Calzoni Giuseppe e Vetturini Giannina, Santoni Luciano e Angelici Clementina, Rampielli Luigi e Brunori Rina, Ferracci Giovanni e Tozzoli Carmela, Frappini Giocondo e Lippi Maria, Procacci Renato e Mignani Laura, Bistocchi Benito e Capitini Antonia, Zocchetti Vittorio e Grandolini Giorgia, Nasini Carlo e Spontina Giuliana, Paganelli Aristide e Balducci Maria Pia, Capezzali Achille e Pantaleoni Rosa, Trancanelli Antonio e Vergoni Graziella, Arnone Lucio e Sbraletta Assunta, Leila Vincenzo e Fanini Paola, Capannelli Luigi e Proietti Dina, Rossetti Bruno e Cianetti Alessandra, Pieri Fausto e Sonno Lorena, Nasini Giovanni e Burini Rosanna, Cianetti Renzo e Mazzoli Maria Giovanna, Saba Primo e Lollini Marcella, Corazzi Guido e Valeri Rita, Rossi Vincenzo e Stangoni Eugenia, Bianchi Alvaro ed Ercolanoni Maria, Rossi Mario e Fanini Maria Teresa, Mencarelli Alfio e Fratini Maria Teresa, Zanin Luciano e Griggio Maria Luisa, Mencarelli Carlo ed Amico Marinella, Dionigi Giorgio e Burgalossi Iride, Vantaggi Gianfranco e Piccardi Diana, Mantovani Stefano e Celesti Rosanna, Cianetti Bruno e Sforna Clara.

AUTORE: Simona Marchetti