Un Giubileo per atleti e famiglie

Appuntamento, organizzato dal Csi, per gli sportivi ma aperto a tutti

Tempo di lettura: 123 secondi

istituto-casagrande-cesi-terni-cmykNell’anno in cui Papa Francesco ha indetto il Giubileo straordinario della Misericordia, anche gli atleti ternani hanno voluto essere partecipi dell’evento organizzando il 5 giugno, nella loro città, un Giubileo degli sportivi che coinvolgerà tutti gli amanti dello sport di città e provincia. Come sede della manifestazione è stato scelto il campo scuola Casagrande, nel quale verranno accolti tutti i protagonisti.
L’evento è stato sollecitato e promosso dal Centro sportivo italiano locale, sempre presente a iniziative di questa levatura, anche e soprattutto perché incarnano in pieno lo spirito che contraddistingue l’ente. In questo caso, inoltre, la partecipazione all’anno giubilare consentirà di coinvolgere un elevato numero di persone: proprio per questo, l’evento è aperto a tutti, grandi e piccoli, famiglie comprese. Insomma, al mondo dello sport nella sua totalità: dalle società agli enti di promozione, fino a toccare tutte le Federazioni delle varie discipline.
Come spiegato dall’ormai ex commissario del Csi ternano, Alessandro Rossi, “la nostra intenzione è quella di essere presenti come Comitato, ma anche sensibilizzare e rendere protagoniste tutte le realtà locali. Inoltre, l’immagine che vorrei passasse è quella di un Csi attivo e capofila nella promozione dello sport, ma anche portatore di valori sani”.
Nell’organizzazione di questo progetto, l’ente può contare sul contributo di alcuni partner. “Abbiamo trovato subito – specifica Rossi – la collaborazione da parte di alcuni enti o associazioni, che si sono proposte per aiutarci in prima persona. Tra queste, il Coni regionale, i sindaci dei vari Comuni ternani, ma anche la Pastorale giovanile della diocesi di Terni – Narni – Amelia. È solo grazie a questa stretta sinergia che è stato possibile realizzare questa manifestazione, che ha preso subito corpo”.
Per la realizzazione dell’evento, quindi, si è prodigata anche la Chiesa ternana che, attraverso un impegno attivo e costante, è riuscita a coinvolgere numerosi oratori della città. “Tante parrocchie – sottolinea ancora Rossi – non hanno esitato ad aderire a questa iniziativa e hanno fatto di tutto per poter partecipare. Addirittura il vescovo mons. Giuseppe Piemontese è stato, fin dal primo istante, entusiasta e ‘positivista’, creando i presupposti per individuare una data che potesse riscontrare il favore di tutti”.
Nel corso della giornata verrà lasciato spazio anche ad alcuni momenti spirituali. Infatti, oltre alla messa, tutti gli atleti si recheranno in processione in duomo per assistere all’apertura della porta santa da parte del Vescovo. Parteciperanno alla manifestazione anche alcune autorità, tra cui il presidente del Coni Umbria, Domenico Ignozza, e il delegato del Coni di Terni, Stefano Lupi.

AUTORE: Michele Mencaroni