Una nuova, più ricca presenza di Chiesa

Nuove nomine in diocesi per le parrocchie e gli uffici di Curia

Tempo di lettura: 252 secondi

Prima dell’inizio dell’anno pastorale, sono state fatte alcune nomine di parroci e direttori di uffici di Curia, necessarie a sostituire presbiteri defunti o dimissionari per ragioni di età.

Per ciò che attiene agli incarichi legati al territorio, la logica continua a essere quella delle Unità pastorali: gruppi di parrocchie che collaborano insieme, sotto la guida di piccole comunità di preti.

Le modalità di attuazione variano secondo il contesto, ma lo spirito è il medesimo: realizzare una nuova presenza di Chiesa, più ricca di carismi e ministeri e maggiormente proiettata verso il proprio territorio, per servire l’uomo con l’annuncio del Vangelo e i gesti della misericordia.

La recente Assemblea diocesana ha anche ribadito l’importanza degli uffici di Curia, come strumenti mediante i quali sostenere il cammino delle Unità pastorali, con particolare attenzione alla formazione degli operatori.

In seguito alla Visita pastorale compiuta in alcune zone, sono stati anche varati dei provvedimenti di riconfinamento per meglio conformare il territorio delle parrocchie.

 

UNITÀ PASTORALI: NOMINE E RICONFINAMENTI

UNITÀ PASTORALE 7

Don Jean Paul Wala Nguya (della Diocesi di Kikwit – RDC) è stato nominato vicario parrocchiale di Case Bruciate.

UNITÀ PASTORALE 10

Don Marco Pezzanera è stato nominato vicario parrocchiale di Chiugiana, Olmo e Fontana.

UNITÀ PASTORALE 11

Don Roberto Biagini è stato nominato parroco di Capocavallo, Canneto, Cenerente, Pantano e Prugneto e moderatore dell’UP n. 11. Insieme al diacono Marco Pigoni, con il quale farà comunità nella canonica di Capocavallo, e a don Giovanni Marconi, vicario parrocchiale, servirà le cinque comunità a lui affidate e coordinerà l’unità pastorale.

UNITÀ PASTORALE 12

Don Lorenzo Perri è stato nominato vicario parrocchiale di San Mariano e Girasole.

UNITÀ PASTORALE 20

Don Engjell Pitaqi (parroco di Colombella) è stato nominato parroco di Bosco e moderatore dell’UP n. 20; don Francesco Verzini è stato nominato parroco di Piccione, Ramazzano e Fratticiola selvatica. I due giovani sacerdoti, che abitano insieme a Colombella, cureranno le cinque parrocchie loro affidate anche con l’aiuto del religiosi francescani di Farneto.

UNITÀ PASTORALE 21

Don Mauro Lironi è stato nominato parroco moderatore di Pierantonio, Solfagnano, Rancolfo e Civitella Benazzone; insieme a don Michele Pieravanti e ai diaconi Aristide Bortolato e Vincenzo Genovese curerà le quattro comunità a lui affidate.

Don Gustavo Coletti (parroco di Ponte Pattoli) è stato nominato parroco di Cordigliano, il cui territorio è stato in larga parte ceduto alla parrocchia di Casamanza. Le parrocchie di Cordigliano e Ponte Pattoli cammineranno in piena unità pastorale e amministrativa.

UNITÀ PASTORALE 22

Don Simone Sorbaioli è stato nominato parroco di Sant’Egidio e Lidarno e amministratore parrocchiale di Civitella d’Arna. Le tre parrocchie cammineranno in piena unità pastorale e amministrativa.

S.E. Mons. Paolo Giulietti è stato nominato amministratore parrocchiale di Pilonico Paterno; tale parrocchia camminerà in piena unità pastorale e amministrativa con quella di Ripa. La parrocchia di Bosco ha ceduto parte del suo territorio a quella di Ponte Valleceppi. I sacerdoti dell’UP, che comprende anche le parrocchie di Ponte Valleceppi, Pretola, Ripa e Pioanello, saranno coadiuvati nella cura pastorale dai religiosi passionisti di Montescosso.

UNITÀ PASTORALE 22

Mons. Stefano Orsini (parroco di Magione) è stato nominato parroco di Montecolognola, il cui territorio è stato in larga parte ceduto alla parrocchia di San Feliciano. Le parrocchie di Montecolognola e Magione cammineranno in piena unità pastorale e amministrativa.

UNITÀ PASTORALE 28

Don Andrea Orlando (parroco di Passignano, Tuoro e Vernazzano) è stato nominato parroco di Borghetto di Tuoro.

 

Neo-Diaconi

I sette diaconi permanenti ordinati il 9 agosto e i tre diaconi transeunti ordinati il 12 settembre sono stati assegnati come collaboratori parrocchiali ad altrettante comunità:

Diac. Aristide Bortolato – UP 21 (parrocchie di Civitella Benazzone, Pierantonio, Rancolfo e Solfagnano);

Diac. Marco Briziarelli – UP 8 e Centro Diocesano Vocazioni;

Diac. Giovanni Brustenghi – UP 26 (parrocchie di Castiglione della Valle e Spina);

Diac. Francesco Buono – UP 24;

Diac. Lanfranco Cipolleti – UP 26 (parrocchie di Cerqueto e Papiano);

Diac. Luigi Fioroni – UP 3 (parrocchia di San Barnaba);

Diac. Francesco Germini – UP 9 (parrocchie di Pila e Castel del Piano);

Diac. Gian Mauro Maggiurana – UP 24;

Diac. Simone Pascarosa – UP 9 (parrocchie di Pila e Castel del Piano) e Ufficio per la pastorale giovanile;

Diac. Marco Pigoni – UP 11.

 

UFFICI DIOCESANI E ALTRE NOMINE

Il dott. Bruno Bandoli è stato nominato Economo diocesano

Don Marco Pezzanera è stato nominato cancelliere arcivescovile. Don Alessandro Passerini è stato nominato cancelliere aggiunto, con la responsabilità dell’ufficio diocesano per i matrimoni.

Il diac. Enrico Lolli è stato nominato responsabile diocesano del Sovvenire.

Don Giovanni Marconi è stato nominato direttore dell’Ufficio diocesano per la cooperazione missionaria tra le Chiese.

Padre Marco Diale Ofm è stato nominato vicedirettore dell’Ufficio diocesano per la pastorale dell’Università; don Riccardo Pascolini, direttore dell’ufficio, è stato nominato cappellano della chiesa dell’università.

Nell’ambito dell’Ufficio diocesano per la pastorale dei migranti, don Stephen Okwor è stato nominato cappellano degli africani angolofoni; don Gonzalo Franco è stato nominato cappellano dei latinoamericani.

Don Francesco Verzini è stato nominato condirettore dell’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile.

Don Mauro Pesce è stato nominato direttore dell’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso.

Don Calogero Di Leo è stato nominato cappellano del cimitero di Monterone (Comune di Perugia).

Don Francesco Benussi è stato nominato rettore della chiesa di Sant’Ercolano (Sodalizio San Martino).

 

AUTORE: Mons. Paolo Giulietti