Verso le cime dell’Amore

Campo giovani in Alto Adige sul tema 'L'avventura dell'alterità'

Tempo di lettura: 121 secondi

“L’avventura dell’alterità”: si chiama così il campo giovani organizzato dalla Pastorale giovanile della diocesi di Orvieto – Todi e dall’Azione cattolica diocesana, che si sta svolgendo in questi giorni a Lutago, un paesino non molto lontano da Brunico in Alto Adige. Questa esperienza sta coinvolgendo in modo appassionato oltre 60 tra ragazzi e ragazze, dai 14 ai 18 anni, accompagnati da un gruppo di educatori, e di animatori, sotto la guida spirituale di don Marcello Cruciani e di don Andrea Rossi. Il campo giovani è un appuntamento ormai fisso dell’estate della diocesi al quale partecipano i ragazzi di molti gruppi parrocchiali, provenienti da diverse zone: ci sono qui giovani di Orvieto, Todi, Ciconia, Acquasparta, Ammeto, Collesecco, Baschi, Frattatodina e Collazzone.

Per molti di loro il campo estivo non è la prima esperienza di questo genere: una vacanza, ma una vacanza un po’ particolare, perché oltre a divertirsi, a giocare, a fare sport, ai giovani viene proposto un percorso formativo che ogni anno è studiato e predisposto dall’équipe, del settore giovani dell’Ac. Dicevamo all’inizio che il tema che si è deciso di affrontare quest’anno, dal titolo “L’avventura dell’alterità” riguarda in modo particolare l’affettività. Ecco che in questi giorni, allora, si parlerà ai ragazzi e insieme si rifletterà su temi importanti per la loro vita: dalla scoperta della propria identità al riconoscimento delle differenze che esistono tra ragazzi e ragazze; si parlerà di innamoramento e d’amore, argomenti che i giovani sentono particolarmente importanti in questa fase della loro vita; verranno affrontate anche le tematiche della castità, delle offese all’amore e, infine, di scelta vocazionale al matrimonio e alla vita consacrata.

“Un percorso che gli educatori sentono come particolarmente impegnativo, ma ‘che rende esplicito – dice Maurizio uno degli educatori del campo – il modo in cui Cristo ci chiede di vivere l’amore, cercando di dare ai ragazzi gli strumenti per educare il loro cuore all’Amore vero, accompagnandoli e sostenendoli in un cammino di crescita cristiana. Tra lunghe passeggiate tra le splendide cime della Valle Aurina, tra incontri di formazione e preghiera, gite in Austria e visita alle miniere di Predoi, è quasi trascorsa questa settimana in mezzo ai nostri giovani…”. Un impegno educativo grande e di grande aspirazione, che quest’anno raddoppia: infatti, diversamente che dall’estati precedenti, questo 2006 vedrà svolgersi due campi estivi; oltre a questo turno, un altro campo giovani avrà luogo sempre a Lutago dal 18 al 26 agosto.

AUTORE: Francesca Carnevalini