Un video per dare voce ai non-vedenti

Tempo di lettura: 68 secondi

Gabriele Scorsolini è un ragazzo ternano, non vedente dalla nascita, che ha trasformato il suo handicap in una grande forza. È campione mondiale di arrampicata sportiva e prossimamente si cimenterà nei Campionati nazionali. Per allenarsi ha allestito una piccola parete di allenamento nella sua camera. Sì, perché a Terni non esiste nessuna sede dove possa fare gli allenamenti.

Tutto è nato da un gruppo Whatsapp

Ma Gabriele non si perde mai d’animo. Partendo da un gruppo Whatsapp, formato da ragazzi non vedenti o ipovedenti di tutta Italia, si è strutturato un gruppo dal nome “Risolviamo” che permette loro di confrontarsi sulle difficoltà quotidiane incontrate nelle rispettive città.

Il video

Il gruppo ha scelto proprio Terni per girare un video su cui si basa una campagna di sensibilizzazione rivolta agli automobilisti per invitarli a fare maggiore attenzione quando sono alla guida, soprattutto in prossimità delle strisce pedonali, dove spesso nemmeno si fermano: un atteggiamento rischiosissimo per le persone non vedenti o ipovedenti, che in queste situazioni devono necessariamente contare sull’udito.

A Terni sono arrivati ragazzi da tutta Italia che Gabriele e altri, per tre giorni, hanno accompagnato attraverso le criticità, ma anche qualche punto di forza della città. È stato girato un video che verrà condiviso sui social di tutto il mondo grazie al lavoro di volontari che tradurranno il parlato in inglese, spagnolo, tedesco, francese, giapponese, greco e portoghese.

Claudia Sensi

LASCIA UN COMMENTO