XXIII anniversario della morte del venerabile servo di Dio Vittorio Trancanelli

Si terrà mercoledì 23 giugno, alle ore 17, presso la chiesa dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, nel rispetto delle norme per il contenimento della pandemia, la celebrazione eucaristica del XXIII anniversario della morte del venerabile servo di Dio Vittorio Trancanelli (1944-1998), presieduta dal cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti.

La celebrazione sarà preceduta, alle ore 16, da un concerto del progetto Donatori di musica offerto dal Sator Duo (Francesco Di Giandomenico alla chitarra e Paolo Castellani al violino). Al termine della celebrazione, il postulatore Enrico Solinas aggiornerà i fedeli sullo stato della causa di canonizzazione del venerabile.

Vittorio Trancanelli, noto medico chirurgo perugino deceduto a soli 54 anni a seguito di una grave malattia, il 24 giugno 1998, giorno della festa liturgica di San Giovanni Battista, riposa nella chiesa dell’Ospedale perugino, meta di un costante pellegrinaggio di devoti,  malati e loro familiari, personale sanitario, volontari e fedeli, che si raccolgono in preghiera davanti alla sua tomba.

Il venerabile Trancanelli è conosciuto da molti, anche fuori regione, per essere stato un santo in sala operatoria e nella vita, un buon samaritano con i sofferenti nel corpo e nello spirito attuando nella professione e nei rapporti sociali il Vangelo della Carità. Diede vita insieme alla moglie Rosalia Sabatini e ad altre famiglie all’opera diocesana Alle Querce di Mamre per l’accoglienza di donne sole e minori in gravi difficoltà. Il venerabile Vittorio Trancanelli è un esempio di santità anche in questo tempo di Covid-19 nel trasmettere serenità, pace, speranza e fiducia sia nella scienza che ancor più nella fede.

LASCIA UN COMMENTO