Arrivano le prime offerte, in denaro e in… persone

CSI UMBRIA. I primi passi del progetto “Lo sport uguale per tutti” che mira a fornire attrezzature e consulenze alle parrocchie e società che ne hanno bisogno

Tempo di lettura: 109 secondi

Allestimento del Villaggio dello sport a Bastia Umbra in occasione della manifestazione “Fà la cosa giusta!”
Allestimento del Villaggio dello sport a Bastia Umbra in occasione della manifestazione “Fà la cosa giusta!”

“Lo sport uguale per tutti!”. A pochi giorni dalla presentazione del progetto, facciamo un primo punto della situazione con il presidente regionale Csi Carlo Moretti.

Come procede il progetto?

“Bene! Stiamo ultimando la ricerca dei soggetti (società sportive e parrocchie) che necessitano di aiuto. Faremo un elenco dettagliato dei bisogni e delle forme di aiuto da attivare. Spero di far partire qualche iniziativa già da fine ottobre. E per non farmi mancare nulla, mi sono iscritto per primo nell’elenco di coloro che in questo avvio del progetto si sono messi a disposizione dell’associazione gratuitamente. Stiamo ultimando i volantini che a breve invaderanno la nostra regione. Al tempo stesso stiamo organizzando un convegno sul tema per sensibilizzare l’opinione pubblica”.

E per quanto riguarda le offerte?

“Molti si sono interessati al progetto. Nel nostro stand all’interno della fiera ‘Fa’ la cosa giusta’ a Bastia abbiamo raccolto le offerte sia in denaro sia in… persone che si sono offerte di aiutarci materialmente. Stiamo per creare una pagina Facebook dove, oltre ai nomi di tutti coloro che appoggeranno il progetto, inseriremo tutti gli interventi che riusciremo a compiere”.

Ci sono associazioni o enti che condividono con voi questo progetto?

“Al nostro fianco abbiamo Sussidia, un’associazione della quale il Csi Umbria è uno dei fondatori insieme alle Acli provincia di Perugia e all’Azione cattolica della diocesi di Perugia. Sussidia nasce con l’intento di mettere a frutto i proventi della raccolta del 5 per mille sul nostro territorio attraverso progetti mirati e farli divenire buone prassi, aiutando chi è in difficoltà. Saremmo ben lieti di avere enti, federazioni, società che vogliano aderire al nostro progetto: più siamo, più riusciremo a fare”.

Come sostenere il progetto?

“Per contribuire al progetto ‘Lo sport uguale per tutti’ si può fare un versamento sul c/c IT 42 C 02008 03035 000029452112 intestato al Csi – Comitato regionale Umbria presso l’Unicredit filiale di Santa Lucia, scrivendo sulla causale ‘Progetto Lo sport uguale per tutti”. Oppure destinando il 5 per mille a Sussidia, riportando il codice 94146010544 nei moduli della dichiarazione dei redditi”.