Bassetti a colloquio con gli immigrati della “zona est” di Perugia

Tempo di lettura: 63 secondi

Oggi pomeriggio, nella sala parrocchiale di Ponte San Giovanni, l’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il cardinale Gualtiero Bassetti, ha incontrato gli immigrati della “zona est” di Perugia. Un momento di confronto per capire come i tanti stranieri che vivono nella diocesi sono accolti dalla società civile e, soprattutto, dalla Chiesa e come vivono il loro rapporto con la fede.

I presenti – provenienti da vari Stati dell’Africa, ma anche dall’Europa dell’Est – hanno manifestato un comune senso di accoglienza da parte delle comunità religiose in cui vivono, da cui si sono sentiti amati e aiutati come fratelli. Dalle varie testimonianze sono emersi, però, anche i problemi con cui molti stranieri si trovano a dover combattere ogni giorno e che li avvicinano – in questo caso sfortunatamente – ai coetanei italiani: la mancanza di lavoro e di una casa. Durante l’incontro, si è parlato anche del Centro per i rifugiati di Perugia e il cardinale ha manifestato l’intenzione di andarvi in visita per conoscere da vicino anche questa realtà.

L’arcivescovo ha ascoltato con attenzione tutti gli interventi ed ha spronato i cristiani a fare di più: “A volte il problema non sta nel nostro fratello straniero, ma nel modo in cui lo accogliamo”.

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Laura Lana