Bassetti: due giornate intense, a Roma e a Perugia

Tempo di lettura: 246 secondi

Gualtiero bassettiEcco il programma delle due giornate di festa per la creazione a Cardinale dell’Arcivescovo di Perugia mons. Gualtiero Bassetti.

Sabato 22 febbraio

PERUGIA: tra le ore 5 e 5.30 partiranno venti autobus alla volta di Roma, per permettere a numerosi fedeli di partecipare al Concistoro

ROMA, San Pietro: ore 11 inizia il Concistoro ordinario pubblico per la creazione di nuovi cardinali, l’imposizione della Berretta, la consegna dell’anello e l’assegnazione del Titolo o Diaconia.

Roma, chiesa di San Gregorio VII dalle ore 15 alle ore 16: il neo cardinale incontra i fedeli perugino-pievesi.

Roma, Aula Paolo VI, ore 16.30: “visite di cortesia” di confratelli, sacerdoti, religiosi, religiose ed amici provenienti un po’ da tutta la Penisola.

 

Domenica 23 febbraio

ROMA, San Pietro, ore 10: il primo Concistoro di Papa Francesco si conclude con la messa con i cardinali presieduta dal Santo Padre. Parteciperanno fedeli umbri e delle diocesi di Arezzo, Firenze, Massa Marittima e Faenza.

PERUGIA, cattedrale di San Lorenzo, ore 17: solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia – Città della Pieve.

CHI CI SARÀ

Concelebranti: alcuni cardinali, tra i quali Angelo Bagnasco, presidente della Cei, e Silvano Piovanelli, arcivescovo emerito di Firenze, e gli umbri Ennio Antonelli suo predecessore in Perugia e Giuseppe Betori; diversi vescovi, tra i quali i vescovi delle diocesi dell’Umbria e mons. Nunzio Galantino, segretario generale ad interim della Cei, e mons. Farrel del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso del quale mons. Bassetti è membro; numerosi sacerdoti e religiosi umbri e toscani.

Ospiti: una nutrita rappresentanza dei responsabili e collaboratori degli Uffici pastorali nazionali della Cei, in segno di amicizia e stima per il vice presidente.

COSA ACCADRÀ

Il cardinale Bassetti entra in Cattedrale dal portone principale (quello che si apre su piazza Danti), dove sarà accolto dal presidente del Capitolo dei Canonici mons. Fausto Sciurpa, che gli rivolgerà il saluto a nome di tutta la Chiesa diocesana porgendogli il crocifisso e l’aspersorio per benedire i fedeli percorrendo la navata centrale.

A seguire, il cardinale si recherà nella cappella del Santissimo Sacramento per raccogliersi in preghiera. Successivamente, davanti al presbiterio, riceverà il saluto del sindaco di Perugia Boccali e della presidente della Regione Marini.

Poi il cardinale terrà il suo saluto liturgico, al quale seguirà il saluto di inizio celebrazione del cardinale Piovanelli.

Dopo il postcommunio, il cardinale Bassetti si recherà dinanzi all’immagine della Madonna delle Grazie (opera di un allievo del Perugino) per rinnovare l’atto di consacrazione della città alla Vergine recitando la preghiera di Papa Leone XIII, scritta nel 1873 quando era vescovo di Perugia.

Prima della benedizione conclusiva è previsto un intervento di saluto del cardinale Bagnasco, presidente della Cei.

 

I primi impegni pubblici del Cardinale

Visita ai carcerati

“Tutte le persone in difficoltà, emarginate, disagiate, povere nel corpo e nello spirito – aveva detto mons. Bassetti quando apprese la notizia della nomina – possono venirmi a trovare eccetto i carcerati, a loro non è consentito”. Così lunedì 24 febbraio (ore 10) farà visita ai detenuti e alle detenute della Casa Circondariale in località Capanne di Perugia. Si tratta di un luogo di profonda sofferenza e povertà umana, al quale il neo cardinale non vuol far mancare la sua vicinanza, così come fece all’indomani del suo ingresso in Diocesi del 4 ottobre 2009.

Visita ai malati

Il giorno seguente, martedì 25 febbraio, il cardinale riprenderà la Visita pastorale agli “ambienti”. Il primo appuntamento in programma è la visita all’“ambiente della sanità”, ancora un luogo di sofferenza, e di cura, con una giornata intera all’ospedale “Santa Maria della Misericordia” in Perugia. Dalle ore 8 alle 19 incontrerà degenti, medici, infermieri, operatori socio-sanitari e volontari ospedalieri.

Festa del patrono di Perugia

Il successivo impegno pubblico per l’arcivescovo di Perugia sarà per la festa del patrono di Perugia, sant’Ercolano, quando Bassetti celebrerà l’eucarestia nella chiesa del patrono, sabato 1 marzo, alle ore 18.

 

Concistoro in diretta con “Umbria radio”. Ampio spazio su “La Voce”

“UMBRIA RADIO”, l’emittente diocesana perugina a diffusione regionale, trasmetterà in diretta tra il 22 ed il 23 febbraio tre appuntamenti: il Concistoro ordinario pubblico, sabato 22 a partire dalle ore 10.55; la messa del Papa con i nuovi cardinali, domenica 23 a partire dalle ore 9.55; la messa presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, nella cattedrale di Perugia, domenica 23, alle ore 17.

DALLA CATTEDRALE DI PERUGIA LA DIRETTA “TV”. La solenne concelebrazione di domenica pomeriggio sarà trasmessa anche in video (streaming audio-video) dagli studi di Umbria Radio utilizzando il segnale video che alimenterà il grande schermo che verrà allestito nella Chiesa del Gesù) e potrà essere seguita sui siti: www.umbriaradio.it ; www.diocesi.perugia.it; www.lavoce.it ; www.chiesainumbria.it.

IL NOSTRO SETTIMANALE La Voce dedicherà ampio spazio al Concistoro anche nel prossimo numero oltre a seguire l’evento del prossimo fine settimana con servizi e foto nel suo sito: www.lavoce.it.

 

IL SITO WEB DELL’ARCHIDIOCESI (www.diocesi.perugia.it) pubblicherà i testi curati dall’Ufficio stampa diocesano, consultabili anche sul sito ufficiale della Ceu (www.chiesainumbria.it).