Caritas. Un convegno a Perugia sulla dignità del lavoratore

Tempo di lettura: 118 secondi

“La parola ‘dignità’ viene oggi spesso dimenticata nel mondo del lavoro e Papa Francesco ne parla spesso. Succedono tante cose negative sul lavoro, dal caporalato alle molestie sessuali, per non parlare dello sfruttamento e delle paghe estremamente basse. Ci siamo dunque chiesti: cosa potrebbe ridare dignità al lavoratore e all’imprenditore nei rapporti di lavoro?”

Così, spiega il direttore della Caritas di Perugia Giancarlo Pecetti, nasce il convegno “Dignità e lavoro. Oltre il lavoro la persona” che si terrà alla Sala dei Notari venerdì 16 dalle ore 9. La giornata di riflessione è stata organizzata come conclusione del primo e presentazione del prossimo anno del progetto “SoSteniamo il lavoro”, finanziato da Caritas italiana attraverso i fondi otto per mille, per incentivare l’inclusione lavorativa attraverso un contributo mensile netto di 550 euro.

Sosteniamo il lavoro

L’anno scorso hanno partecipato al progetto 23 aziende e 27 persone, con età media di 30 anni, selezionati tra 80 candidati. Il convegno sarà dunque anche l’occasione per sapere quante delle persone assunte con questo progetto sono state inserite nelle aziende dopo la conclusione e le loro esperienze ed impressioni.

Caritas e tema del lavoro

“La Caritas non è solita occuparsi di temi come il lavoro, ma lo abbiamo inserito in agenda poichè abbiamo assistito circa 15 famiglie senza lavoro e perchè siamo rimasti impressionati dal dato sulla disoccupazione giovanile” sottolinea Pecetti. Un dato che è lievemente calato, secondo l’Istat, nel 2018, ma che si attesta ancora intorno al 10%. “La disoccupazione o la mancata dignità sul posto di lavoro possono portare depressione, problemi mentali, insicurezze e paure sul futuro, e ovviamente ne risente anche la famiglia”.

Programma del convegno “Dignità e lavoro”

Il programma del convegno prevede le relazioni di Claudio Cominardi, sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Leonardo Becchetti, economista, Carlo Odoardi di Umbriagroup spa e Antonio Bonardo di Gi Group spa. A partire dalle 15.30 poi il convegno si sposterà presso la Sala San Francesco del Palazzo vescovile, dove suor Roberta Vinerba, direttore dell’Issra di Assisi, guiderà una Tavola rotonda sempre sul tema del lavoro.

“I partecipanti a questo secondo momento parleranno della dignità e di cosa pensano che sia nella quotidianità delle aziende e nel rapporto tra datore di lavoro e lavoratore. Avremo così modo di scoprire – continua Pecetti – se questa parola viene applicata e, in caso contrario, che cosa si può fare per non farla restare un’utopia”.

Valentina Russo

LASCIA UN COMMENTO