Chiamati a mettersi in gioco

Progetto di formazione per reagire al drastico calo di giovani nei ruoli dirigenziali

Tempo di lettura: 137 secondi

csi-riunione-assembleaPeriodo di crisi, non solo economica, ma anche di volontariato e di impegno sociale. In molte federazioni e di enti (anche il Csi è tra questi) assistiamo a un’emorragia di volontari e dirigenti. Le società sportive sopravvivono grazie ai pochissimi dirigenti che ancora, per amore dello sport, dedicano il loro tempo ai giovani. Stesso discorso nelle parrocchie, dove i parroci non riescono più a dedicarsi a tempo pieno all’attività sportiva e fanno molta fatica a trovare dei sostituti per aiutare i ragazzi a organizzarsi. Non fa eccezione il Csi, dove non si riescono a trovare giovani a sufficienza, interessati e in grado di dare un contributo fattivo alla crescita e sviluppo delle proposte dei Comitati. La presenza di giovani volontari nei Consigli di comitato e nelle società sportive è ai minimi storici. Quale rimedio, cosa si può fare per invertire la rotta? La Presidenza regionale del Csi intende proporre un progetto “Formazione giovani – Ragazzi di oggi, dirigenti di domani”, riservati a ragazzi e ragazze dai 15 ai 18 anni, provenienti da parrocchie, oratori, società sportive che grazie a dei momenti di approfondimento tecnico e associativo scoprano i loro talenti e li mettano al servizio degli altri. Un primo incontro si svolgerà dal 27 al 29 giugno a Roccaporena. Durante quest’incontro, i ragazzi svolgeranno con i docenti un approfondimento delle varie discipline sportive, mettendosi in gioco in prima persona, organizzando le attività proposte (come si costruisce un evento, come si pubblicizza, quali obiettivi, quale formule, ecc.) e poi sperimentando l’attività giocando. Saranno prese in considerazione alcune discipline, dal calcio alla pallavolo, dalla pallacanestro al nuoto passando per l’hockey su prato all’orienteering ecc. Inoltre condivideranno le serate associative, che saranno loro stessi chiamati ad animare. Tutto questo, per far sì che questi ragazzi vengano “affascinati” dalle proposte del Csi, ne condividano progetto e finalità, e possano essere coinvolti nella vita dei Comitati e diventare protagonisti nelle parrocchie e nelle società sportive. Verranno assegnati compiti a casa, e una prima verifica avverrà tra settembre e ottobre 2014 durante un secondo momento formativo. Per il primo weekend, i posti a disposizione sono 30, le scadenze per le iscrizioni sono fissate peri il 31 maggio; sarà comunicato il numero di eventuali posti liberi. Il costo per partecipante è di 80 euro, e comprende due pensioni complete. Il programma prevede l’arrivo venerdì 27 alle ore 17; le partenze sono previste dopo il pranzo di domenica 29 giugno. Il percorso è aperto a tutti coloro che hanno desiderio e voglia di mettersi al servizio degli altri, e con gli altri crescere. Gli interessati possono inviare le adesioni o richieste di chiarimenti a csi.umbria@libero.it oppure chiamando il 333 9017418. Non mi rimane che invitarvi a pubblicizzare tale evento, e a essere fautori di una crescita di un ritrovato stimolo nel donarsi.

AUTORE: Carlo Moretti presid. Csi Umbria