Corpus Domini tra fede, arte e scienza

Ad Orvieto programma religioso e manifestazioni culturali si intrecciano

Tempo di lettura: 117 secondi

La Chiesa particolare di Orvieto-Todi si sta preparando a vivere un momento fondamentale di questo anno liturgico che ha come fulcro centrale la festività del Corpus Domini, che sarà celebrata solennemente ad Orvieto il prossimo 29 maggio. L’evento è in primo luogo religioso, per la centralità che la solennità del Corpo e del Sangue di Cristo rappresenta per la Chiesa di Orvieto Todi, in cui questa festa è sorta a causa del Miracolo eucaristico di Bolsena del 1264, ma si configura anche come un grande evento culturale, che inserisce e fa da prosecuzione ideale alla Settimana dei Beni culturali. Il primo di questi eventi è il seminario di studi promosso dalla diocesi in collaborazione con la Facoltà di Scienze sociali dell’Angelicum di Roma, che reca il titolo Un pane per l’uomo. Dal Congresso di Orvieto (1896) al compendio della dottrina sociale della Chiesa (2004), che si svolgerà il 20 maggio presso la Sala Urbani del Palazzo dell’Opera del Duomo ed al quale parteciperanno come relatori mons. Lorenzo Chiarinelli, vescovo di Viterbo e Rocco Pezzimenti, docente presso l’Angelicum di Roma. Durante il seminario verrà presentato il libro Eucaristia e questione sociale. Il congresso eucaristico di Orvieto. L’altro evento che si svolgerà ad Orvieto al Palazzo dei Congressi dal 25 al 28 maggio è il convegno internazionale sul tema Eucaristia ed escatologia, promosso dal Gordon College in collaborazione con la diocesi e con il Comune, che tratterà, nelle sue varie sessioni, del rapporto tra fede ed arte con particolare riferimento alla iconografia delle opere contenute nel Duomo di Orvieto. Al congresso partecipano relatori provenienti, tra le altre, dalle Università di Yale, di Sidney, del Boston College e della Pontificia Università Gregoriana. Di contorno al programma scientifico e collegate ad esso, si svolgeranno una serie di manifestazioni che coinvolgeranno tutta la città di Orvieto, come la mostra ‘Il Corpo Spezzato’, la sacra rappresentazione ‘Laude in urbis’ e la proiezione il giorno 25 maggio del video che ricorda l’incontro delle reliquie di Bolsena e di Orvieto in occasione del Corpus Domini del 2004. Inoltre il programma culturale verrà completato da alcuni concerti, il primo dei quali è offerto dal coro della basilica di Sant’Udalrico e Santa Afra di Augsburg che si svolgerà in duomo nella serata del 20 maggio; ed il concerto per pianoforte e voce in onore di papa Giovanni Paolo II domenica 22 al Palazzo dell’Opera del Duomo.

AUTORE: Francesca Carnevalini