Dopo Dublino l’attesa per la festa a Norcia

Conclusa la missione della Fiaccola benedettina in Irlanda. Il 18 marzo benedizione dal Papa. Festa il 20 e 21 marzo

Tempo di lettura: 162 secondi

La delegazione accolta presso la sede irlandese dell’Ue
La delegazione accolta presso la sede irlandese dell’Ue

Sabato 7 marzo le delegazioni che hanno accompagnato in Irlanda la Fiaccola benedettina “Pro Pace et Europa Una” sono tornate in Italia per l’avvio delle solenni celebrazioni che si terranno nei tre comuni benedettini di Norcia, Subiaco e Cassino nei prossimi giorni.

Dopo le celebrazioni ufficiali svoltesi a Dublino giovedì 5 marzo presso l’Istituto italiano di cultura, alla presenza dell’ambasciatore italiano in Irlanda Giovanni Adorni Braccesi, del padre del padre Abate di Montecassino Donato Ogliari, dei sindaci delle città benedettine di Norcia, Subiaco e Cassino e di altri rappresentanti civili e religiosi, ogni comune ha presentato il proprio territorio e le sue peculiarità storico, artistiche e naturali.

Venerdì 6 marzo si sono svolti una serie di incontri che hanno preso il via dal saluto del nunzio apostolico Charles J. Brown alla Navan Road Church e sono poi proseguiti con il caloroso benvenuto da parte del vicesindaco di Dublino Councillor Vincent Jackson, tenutosi alla Mansion house, splendida dimora storica e residenza ufficiale del sindaco della città fin dal 1715.

Dopo il saluto di Barbara Nolan, capo della sede irlandese della Commissione europea, il pellegrinaggio della fiaccola ha raggiunto la Pro-Cattedrale di St. Mary dove la fiaccola è stata accesa e accompagnata all’altare dagli atleti tedofori. A celebrare la solenne funzione è stato l’arcivescovo di Dublino Diarmuid Martin. Il prossimo 18 marzo la Fiaccola benedettina sarà accolta e benedetta da Papa Francesco, durante l’udienza generale, poi inizierà il suo pellegrinaggio da Montecassino a Norcia, ripercorrendo a piedi il “cammino di San Benedetto”. Sabato 14 e domenica 15, invece, le celebrazioni benedettine si terranno nei comuni di Subiaco e Cassino, con la sfilata dei cortei storici medievali “Città di Cassino – Terra Sancti Benedicti” e “Città di Norcia”. Venerdì 20 marzo si entrerà nel clou della festa. Alle 18 a Norcia, al Palazzo comunale, accoglienza delle autorità da parte del sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Alle ore 18.30, nella piazza di San Benedetto si terrà la consegna del reliquiario del Santo da parte del Sindaco all’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo. Seguirà la consegna alla basilica di San Benedetto della bandiera nazionale della Repubblica d’Irlanda da parte dell’Ambasciatore d’Irlanda in Italia. Nella basilica si svolgeranno i primi vespri a cui seguirà la celebrazione della Memoria del Transito. Alle ore 19.30, in piazza San Benedetto, arriverà la Fiaccola proveniente da Dublino con l’accensione del Tripode.

Il giorno della festa

Sabato 21 marzo, alle ore 9.30, nella piazza di San Benedetto, accoglienza delle autorità locali, regionali e del rappresentante del Parlamento italiano, da parte del sindaco Nicola Alemanno. Ore 10 corteo storico: offerta dei “Pallii” da parte dei “Castelli” e dei “Ceri” da parte delle “Guaite” della Città di Norcia. Ore 11 basilica di San Benedetto solenne concelebrazione eucaristica presieduta da Mons. Renato Boccardo, con la partecipazione dell’abate di Ottobeuren, Johannes Schaber Osb, del Priore del monastero benedettino di Norcia, padre Cassian Folsom Osb, dell’arciprete della concattedrale di S. Maria in Norcia, don Luciano Avenati e dei sacerdoti dell’arcidiocesi di Spoleto-Norcia. Ore 16, piazza San Benedetto Torneo della balestra antica con i Balestrieri delle Guaite cittadine. Ore 17.30 Basilica di San Benedetto preghiera dei vespri. Ore 18 Solenne processione con il Reliquiario di San Benedetto e benedizione.