Festa dei giovani per i giovani

Diocesi Spoleto. Cresimandi e cresimati, ragazzi degli oratori, educatori, catechisti e genitori insieme al “Party-con-noi”

Tempo di lettura: 117 secondi

La Festa dei giovani a Spoleto
La Festa dei giovani a Spoleto

L’amore misericordioso di Dio è stato il filo conduttore dell’edizione 2015 del Party-con-noi, la festa dei giovani per i giovani, tenutasi domenica 8 novembre presso il Palasport “Don Guerrino Rota” di Spoleto. Un’organizzazione delicata e complessa che ha visto i ragazzi della Pastorale giovanile dell’archidiocesi di Spoleto-Norcia impegnati per oltre un mese nella preparazione. Ma anche una “fatica” ben ripagata dai moltissimi ragazzi che hanno affollato il palazzetto: cresimandi e cresimati, i principali protagonisti, insieme a ragazzi degli oratori, educatori, catechisti e genitori che non sono voluti mancare. Una grande festa, dunque, in cui musica e divertimento sono stati intersecati da sketch, interventi, testimonianze, video e giochi proprio sul tema dell’amore misericordioso di Dio.

Presente, per tutto il tempo, l’arcivescovo Renato Boccardo, che è intervenuto nell’ultima parte della festa, durante lo spazio dedicato alla preghiera: una grande croce, la cosiddetta “Croce dei Giovani” che da anni accompagna l’evento, è stata fatta entrare e, quindi, la Parabola del Figliol Prodigo ha aperto il momento più “alto” del pomeriggio. Al termine della lettura, l’Arcivescovo si è soffermato sull’analisi della figura del “Padre”, colui che ha continuato a voler bene al figlio che gli si era allontanato, che ha continuato ad aspettarlo, sicuro che sarebbe tornato, e lo ha abbracciato. Ad immagine di Dio. “Chiunque siamo, in qualsiasi momento della vita ci troviamo, di gioia o di fatica – ha spiegato mons. Boccardo – Dio che ci abbraccia e ci avvolge con il suo affetto, con la sua tenerezza e ci dice “Conto su di te, ti voglio bene e tu sei mio figlio. Non guardo indietro, ti perdono il male e dico: camminiamo insieme”. Stasera, tornando a casa, ripensiamo a questo abbraccio”. Il Party-con-noi ha avviato quella che sarà la tematica di tutte le iniziative previste per l’anno 2015-16. “Siamo voluti ‘Partyre alla grande – afferma suor Annamaria Lolli, responsabile della Pastorale giovanile diocesana – per un anno pastorale forte, importante, pieno di occasioni che ci permetteranno di vivere la bellezza della beatitudine e di riscoprire il senso della misericordia e dell’amore in Gesù”. Il culmine saranno i due principali eventi ecclesiali: il Giubileo per i ragazzi dai 13 ai 16 anni che si terrà a Roma (23-25 aprile 2016) e la Giornata mondiale dei giovani a Cracovia, Polonia, (26-31 luglio 2016).

AUTORE: Eleonora Rizzi