Il Csi umbro oltre quota 23.000

Tempo di lettura: 74 secondi

Carlo Moretti
Carlo Moretti

Un grande passo in avanti per il Csi in tutta l’Umbria: abbiamo superato la soglia dei 23 mila iscritti, attestandoci a 23.410 (Perugia 11.395, Foligno 7.279, Gubbio 2.486 e Terni 2.250).

Ma oltre ai numeri, sono molto soddisfatto per la mole di attività organizzata sia dal Comitato regionale sia da tutti i Comitati territoriali le cui attività sono riassunte negli articoli de La Voce, nel numero scorso e in questa pagina. Attività che hanno nello sport giovanile il loro indirizzo prevalente, come naturalmente deve essere.

La programmazione regionale mantiene e rilancia questo obiettivo: aumentare il numero dei ragazzi che attraverso il Csi fanno sport, cercando di far diminuire quegli indici nazionali e regionali secondo cui i ragazzi non praticano sport (ad oggi, 1 su 5 non lo pratica).

Questo grazie anche alle associazioni ed enti che condividono queste finalità con noi, tra cui mi piace segnalare Sussidia, Acli e Synago, e soprattutto a tutti coloro che hanno dato, e a quanti continueranno a farlo, il loro contributo al progetto principale del Csi Umbria, cioè “ Sport uguale per tutti”. Progetto che prevede l’organizzazione di un corso regionale per animatori il 29 e 30 agosto a Nocera Umbra.

Il corso è aperto ai ragazzi e ragazze dai 16 ai 70 anni. Per le iscrizioni e per info csi.umbria@libero.it o telefonare al 393 3765577.

Il settimanale va “in vacanza” per tre settimane: riaprirà a settembre. Così anche noi del Csi diamo appuntamento ai nostri lettori con il numero 31 del 4 settembre.

 

AUTORE: Carlo Moretti