Il senso profondo del servizio all’Uomo

Con la Giornata del malato inizia la visita di mons. Bassetti alle diverse realtà del mondo della salute

Tempo di lettura: 137 secondi

La Giornata del malato celebrata nella chiesa di Santa Lucia nel 2009
La Giornata del malato celebrata nella chiesa di Santa Lucia nel 2009

La celebrazione diocesana della “Giornata mondiale del malato”, dedicata al tema “Fede e carità: ‘anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli’ (1Gv 3,16)”, quest’anno acquista un significato particolare poichè segna l’inizio della Visita pastorale dell’Arcivescovo al mondo della salute.

“È il primo degli incontri di ‘attenzione d’ambiente’ al mondo della salute che l’Arcivescovo ha voluto anteporre all’avvio della Visita pastorale” spiega Stefano Cusco, direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute.

“L’arcivescovo – aggiunge Cusco – inizia una lunga serie di incontri per porsi anzitutto in attento ascolto delle istanze che emergono da quanti a motivo della malattia o della professione vivono, incontrano la sofferenza e l’angoscia dell’uomo, offrendo, al contempo, a tutti coloro che interverranno spunti di riflessione sul senso profondo del servizio all’Uomo”.

Mons. Bassetti visiterà diverse realtà del mondo della salute tra i mesi di febbraio ed aprile 2014, incontrando malati, disabili, operatori socio-sanitari e studenti di Medicina e Chirurgia, Scienze infermieristiche e Professioni sanitarie.

I primi due appuntamenti in calendario (venerdì 14 e martedì 25 febbraio) sono gli incontri con i gestori delle strutture sanitarie, residenziali e riabilitative cattoliche e la “giornata” presso l’Ospedale “Santa Maria della Misericordia in Perugia.

Il primo si terrà presso l’Istituto Sereni (Don Guanella) in Perugia, il prossimo 14 febbraio, dalle ore 15 alle 17, e “vuole essere – commenta il dottor Cusco – un momento di riflessione per tutti coloro che in tali strutture hanno elevati livelli di responsabilità decisionale per poter riscoprire il senso profondo del servizio svolto perché sia l’espressione credibile dell’attività caritativa della comunità ecclesiale”. L’incontro, aggiunge, “si inserisce nell’attuale attività di verifica e stimolo a riscoprire il senso originale del carisma del proprio servizio avviato dalla Conferenza episcopale italiana a seguito del Motu Proprio Intima Ecclesiae Natura”.

Logo-visitaIl secondo appuntamento impegnerà l’Arcivescovo per un’intera giornata (il 25 febbraio, dalle ore 8 alle 19) per una visita al “Santa Maria della Misericordia” che inizierà al Centro prelievi per poi proseguire negli Ambulatori di Day Hospital Oncologia, di Ostetricia-Ginecologia e di Geriatria e alle Degenze di Geriatria e di Oncoematologia pediatrica. Mons. Bassetti pranzerà alla mensa dell’ospedale e nel pomeriggio, dopo aver incontrato i cappellani presso la loro struttura, proseguirà la sua visita alle Degenze di Ematologia e dell’Unità Spinale e celebrerà i vespri nella cappella e concluderà la giornata visitando il Pronto soccorso.

Settimanalmente sarà pubblicato un “calendario” della Visita pastorale all’“ambiente del mondo della sanità” consultabile dal 13 febbraio sui siti www.diocesi.perugia.it e www.chiesainumbria.it. La Visita sarà seguita anche dalla redazione perugina de La Voce con aggiornamenti sul sito e sulle pagine settimanali.

AUTORE: R. L. - M. R. V.