In giro per mostre a Natale

Le principali esposizioni d’arte a Perugia e non solo

Tempo di lettura: 146 secondi

barberisAndar per mostre. Perché non cogliere l’opportunità delle vacanze natalizie per godersi le occasioni offerte nel nostro territorio? Tante sono a soggetto natalizio, non mancano quelle con i presepi artistici, molte di arte contemporanea, allestite sia in sedi museali stabili che in locali nei centri storici dei nostri bei borghi umbri. Ne segnaliamo alcune.

Alla Galleria nazionale dell’Umbria, a Perugia, fino al 28 febbraio, mostra “Riserva aurea” dell’artista Bizhan Bassiri. Nelle sue opere “la luce prende corpo e il corpo si illumina”. Il visitatore sarà accompagnato dalla luce dell’oro delle opere dell’artista lungo tutto il percorso della galleria per percepire in modo nuovo i capolavori ivi conservati.

A Palazzo Penna, a Perugia, dal 22 dicembre al 6 aprile, mostra fotografica e documentaria “Perugia in cammino, storie che fanno la storia” a cura di Alberto Mori con la collaborazione di Luigi Petruzzellis. Info www.comune.perugia.it. Aperture straordinarie il 23 e 30 gennaio e il 6 gennaio.

Nell’ex – chiesa della Misericordia di via Oberdan, a Perugia, fino al 24 dicembre, gli studenti del Liceo artistico “B. di Betto” di Perugia hanno realizzato la mostra che è la conclusione di un percorso intitolato “La città che vogliamo” progetto sperimentale che ha voluto promuovere la cultura della legalità.

Alla Casa Museo di Palazzo Sorbello in piazza Piccinino, a Perugia “Amici di Carta, Raccontare il mondo attraverso l’albo illustrato per l’infanzia” è il titolo della nuova sezione espositiva. La nuova sezione temporanea verrà inaugurata sabato 21 dicembre alle ore 16.30 presso la Fondazione Ranieri di Sorbello a Perugia. Aperture straordinarie 26 e 28 dicembre e 1, 4, 5, 6, 12, 19 e 26 gennaio. Info www.casamuseosorbello.org

Ad Assisi, a palazzo Frumentario, mostra su Antonio Canova. In esposizione sessanta tra sculture e quadri. Al suo interno un laboratorio didattico che illustrerà il modo di operare del grande scultore, massimo esponente del neoclassicismo. Info 342. 7506074.

Alla sala Mostre Cappuccini, in via San Francesco 19, ad Assisi, fino al 26 dicembre, si tiene la mostra di pittura “La Donna vestita di Sole” dell’artista Mario Barberis. Si tratta di una serie di dodici dipinti che l’artista ha licenziato per i Frati Cappuccini della Provincia dell’Umbria, nella persona di padre Mariangelo da Cerqueto (alias Frate Indovino), in occasione del primo centenario delle apparizioni mariane di Lourdes (1858). Alla prima Biennale di Roma (1921) fu presentata la sua prima grande opera di soggetto religioso il “Convito della luce” il cui straordinario successo lo portò sino a Gerusalemme dove si dedicò, nel 1922-23 e negli anni ’40, alla decorazione della nuova Basilica dell’Agonia (o Chiesa di tutte le Nazioni). Muore a Roma nel 1960.

A Montefalco e Trevi (in ambedue i centri le sedi espositive sono nel complesso di San Francesco) fino al 30 marzo mostra di arte contemporanea di Vittorio Paris “Il mio mondo fantastico”. L’artista, nato a Montefalco, ma residente a Trevi, è uno dei più interessanti pittori naif del nostro tempo. Ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti tra cui il 1° premio internazionale Leone di Venezia nel 1981. Info: Montefalco 0742. 379598, Trevi 0742.381628.