La Caritas di Perugia presenta i dati sulla povertà relativi al primo quadrimestre 2021

Saranno presentati in conferenza stampa (in presenza), giovedì 20 maggio, alle ore 11, presso il Villaggio della Carità – Sorella Provvidenza di Perugia (via Montemalbe 1, zona via Cortonese), dal direttore della Caritas diocesana don Marco Briziarelli, i dati relativi alla povertà nell’Archidiocesi perugino-pievese del primo quadrimestre 2021 comparandoli con quelli dello stesso periodo del 2020.

Dati che testimoniano la gravità della situazione scaturita dall’esperienza della pandemia, che è sempre più un’emergenza sociale ed economica nel mettere a dura prova la gente. Basti pensare che dal 1 gennaio allo scorso 30 aprile una persona su tre si è recata per la prima volta al Centro di ascolto della Caritas diocesana (in Italia il rapporto è di uno a quattro, dai nuovi dati di Caritas italiana), perché in grave difficoltà con il pagamento dell’affitto, del mutuo, delle utenze domestiche, con le spese mediche non coperte dal SSN, e non da ultimo con le spese dei generi alimentari.

In molti casi si tratta di persone che hanno perso il lavoro, e non poche di loro hanno peso o rischiano di perdere anche la casa. Nei confronti di questa gente la Caritas diocesana sta intervenendo anche grazie ai progetti Adotta un affitto e Adotta una famiglia, che stimolano non poco la generosità di famiglie, comunità parrocchiali e realtà imprenditoriali, e al contributo del fondo 8XMille di Caritas italiana, facendo registrare un aumentato dei suoi interventi addirittura a tre cifre percentuali rispetto a quelli messi in campo nei primi quattro mesi del 2020.

Don Marco Briziarelli commenterà questi dati con lo sguardo profetico della Chiesa nel pieno di un’emergenza sociale ed economica da cui scaturisce quella pedagogia della carità che è alla base di ogni intervento socio-caritativo della stessa Chiesa. Come ha detto il cardinale Gualtiero Bassetti un anno fa, Ne usciremo con l’aiuto di tutti. Non è un caso che saranno presentati questi dati sulla povertà condividendoli con gli operatori dei media.

“E’ un modo -spiega il direttore della Caritas perugino-pievese, nell’invitare i giornalisti alla conferenza- per ringraziare il vostro prezioso servizio, il vostro sostegno e la vostra continua attenzione nel promuovere e sensibilizzare la comunità locale alla Carità”.

LASCIA UN COMMENTO