Lutto. Ricordiamo il collega Francesco Locatelli

Tempo di lettura: 119 secondi

Il 6 agosto è venuto a mancare a quasi 60 anni, dopo una lunga malattia, Francesco Locatelli, giornalista e voce storica di Umbria Radio.

Francesco, nato a Genova ma vissuto a Sondrio, era giunto a Perugia per iniziare gli studi universitari. Si inserì ben presto nella comunità perugina frequentando, tra l’altro, gli studi dell’allora Radio Augusta Perusia insieme a tanti altri volontari che sotto l’occhio vigile e affettuoso di mons. Giulio Giommini davano vita alle trasmissioni radiofoniche.

In quegli anni coltivò una passione, la radio, e le amicizie che ben presto sono diventate per lui la famiglia che aveva lasciato a Sondrio. Iniziò a dedicarsi alla carta stampata lavorando alla rivista “Venite e vedrete” della Comunità Magnificat di Perugia e diffusa anche nei gruppi del Rinnovamento nello Spirito, sotto la guida di mons. Fernando Sulpizi.

Da lì è giunto nel 1996 a La Voce portando la sua esperienza di impaginatore e la sua passione giornalistica. Nello stesso tempo si dedicava con grande passione, come allenatore e come cronista, alla pallavolo. Per più di dieci anni anni è stato nostro collega a La Voce finché non è tornato alla sua prima passione, la radio, dove ha raccontato la realtà umbra dal punto di vista della Chiesa locale e, da grande appassionato di sport, ha seguito per diversi anni le gesta sportive della Sir Safety Volley.

Francesco, figlio unico, aveva perso la mamma da molti anni e pochi mesi fa aveva affrontato anche il dolore della perdita del padre. Era tornato a Perugia dove gli amici – in particolare l’amico Francesco Panti con la moglie Silvia – gli sono stati vicini fino all’ultimo. Messaggi di cordoglio sono giunti da molti amici e colleghi di Francesco.

“Con Francesco se ne va una persona squisita, riservata ma generosa e disponibile, oltre che un professionista attento e affidabile che amava il giornalismo e svolgeva la professione con  garbo e profondità d’animo” lo ricorda Roberto Conticelli, presidente dei giornalisti umbri. Tra le tante testimonianze di affetto e ricordo, c’è anche quella di monsignor Paolo Giulietti, vescovo di Lucca, ma per anni “ausiliare” della diocesi perugina e che con Locatelli aveva dato vita a tanti progetti editoriali.

Ricordiamo anche noi il collega e l’amico che ci ha lasciati prematuramente.

I funerali si terranno nel pomeriggio del 7 agosto alle 17 nella chiesa dei Santi Andrea e Lucia in piazza Piccinino a Perugia, e saranno presieduti dal card. Gualtiero Bassetti.

LASCIA UN COMMENTO