Marcia della Pace. Valori e obiettivi condivisi cercasi

Tempo di lettura: 48 secondi

Circa 50 rappresentanti di organizzazioni e movimenti per la pace, organismi di cooperazione internazionale e volontariato, scuole di pace, associazioni nazionali… hanno accolto l’invito rivolto dai Francescani del Sacro Convento, dal Coordinamento nazionale enti locali per la pace e i diritti umani, Tavola della pace, Rete della pace e Coordinamento nazionale delle scuole di pace a ritrovarsi in Assisi per discutere come coordinare meglio le proprie iniziative in questa fase della vita del nostro Paese e preparare l’edizione 2018 della Marcia Perugia – Assisi del 7 ottobre. Si è trattato di una carrellata di esperienze e proposte sui temi del disarmo e dell’educazione alla pace, dell’economia di giustizia, dell’informazione alternativa e della nonviolenza. Pur convinti che l’incontro ha prodotto il risultato di raccogliere tante “anime” del popolo della pace, restiamo convinti che sarà necessario tornare a incontrarsi per confrontarsi, sì, ma anche per intercettare valori e obiettivi condivisi per i quali marciare da Perugia verso Assisi… e ancora oltre.

 

AUTORE: Tonio Dell’Olio

LASCIA UN COMMENTO