Grest. Le foto dei protagonisti

Tempo di lettura: 218 secondi

Montebello, un Grest in movimento

Quando pensiamo ai giovani delle nostre parrocchie non possiamo non pensare al movimento e al continuo andare e venire dai luoghi, dai concetti, dalle abitudini che contraddistinguono l’età adolescenziale. Se ci mettiamo a fianco anche i bambini in età di scuola elementare allora la voglia di muoversi diventa necessità di scatenarsi, la mancanza di punti di riferimento diventa navigazione a vista! Ecco quanto accaduto quest’anno al Grest dell’Oratorio Il Chicco di Grano di Montebello e San Fortunato della Collina che sulle orme del Capitano Gulliver ha spiegato le vele verso tutte gli attracchi possibili all’interno della propria Unità Pastorale. Partito da Casa Sacro Cuore dove ha rotto gli ormeggi grazie alla consueta disponibilità e gentilezza del personale dell’albergo che ha messo a disposizione tutta la struttura e la propria professionalità a servizio dei ragazzini e degli animatori, ha veleggiato verso il Centro Sereni – Opera Don Guanella dove i giovani lillipuziani hanno partecipato alle prime guanelliadi della storia di Montebello. Sotto gli occhi attenti di don Matteo e quelli divertiti degli ospiti della struttura – che per una mattinata hanno visto sconvolte le proprie abitudini per far largo al chiasso e alla rappresentazione teatrale dei giovani talenti capaci di ripercorrere tutti i personaggi degli ultimi Grest – otto squadre si sono sfidate nelle prime mini-olimpiadi intitolate al santo Guanella.

Il bastimento carico di bans ha attraccato quindi presso il centro socio culturale La Collina di San Fortunato, luogo in cui – grazie alla tempestività degli abitanti del paese – ha trovato un ambiente sicuro e pulito dove scatenare musica, scenette comiche e giochi all’aria aperta senza dimenticare l’aspetto liturgico grazie alla presenza costante di don Raffaele e all’accoglienza in chiesa di don Giovanni. Quando poi dal baule di bordo è uscita la partecipazione alla giornata diocesana di tutti i Grest alla presenza del vescovo Paolo e del cardinale Bassetti c’è stata la virata più importante e densa di contenuti insieme a tutte le altre ciurme di animatori provenienti dalla nostra diocesi che in una mattina hanno sintonizzato le loro bussole per poter continuare la navigazione verso la festa finale con la famosa caccia al tesoro insieme ai genitori e ai parrocchiani. Un ringraziamento particolare a tutti gli animatori delle parrocchie di Montebello e San Fortunato che appena terminata la scuola si sono messi a disposizione dei più piccoli con spirito di sacrificio e di condivisione. Testimonianza di una comunità viva capace di spiegare le vele senza paura verso nuovi orizzonti sia che si tratti di isole di nani o di giganti. Medaglia al valore a tutti quei genitori che hanno sacrificato tempo libero e giornate di ferie per dare un contributo notevole a riportare ogni fine mattina in porto sana e salva l’allegra brigata del Grest di Montebello e San Fortunato.

Castel del Piano. I bambini alla scoperta della Città
Dalla Giornata dei Grest 2018

Si è conclusa con l’incontro con il card. Gualtiero Bassetti, presso il Palasport Evangelisti di Perugia, la 10a Giornata diocesana dei Grest degli oratori estivi, tenutasi nella mattinata del 20 giugno presso l’Area verde degli impianti sportivi del capoluogo umbro, iniziata con giochi, incontri aggregativi e divertenti sorprese come l’arrivo dei personaggi di “Gulliver, viaggi d’estate” (tema tratto dal romanzo di Jonathan Swift, proposto agli oratori dall’Anspi per i Grest 2018). Promossa dall’ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e dal Coordinamento oratori in collaborazione con la cooperativa Pepita onlus e il comitato Anspi di Perugia, questa 10a Giornata ha visto la partecipazione di oltre 4.000 tra ragazzi e giovani animatori dei Grest dei 34 oratori parrocchiali perugino-pievesi, accompagnati dai coordinatori e da diversi parroci. Presenti al Palasport anche il vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti, il direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale giovanile don Luca Delunghi, il responsabile del Coordinamento oratori perugini don Riccardo Pascolini e il vice sindaco di Perugia Urbano Barelli, il quale ha detto: “Questo è un grande momento di festa, perché la città ha bisogno di essere comunità su valori positivi”. Don Riccardo Pascolini ha ribadito che i Grest “sono un servizio rivolto al territorio, un bene diffuso e fertile, generatore di buone prassi di welfare, a cui guarda tutta la comunità locale con stima e riconoscimento. Per questo è nostra intenzione portare avanti i Grest, che sono una sfida educativa accolta in pieno dai nostri oratori”.

AUTORE: Oratorio Il Chicco di Grano Montebello – San Fortunato

LASCIA UN COMMENTO