Norcia. Delegazione ha partecipato al II Forum delle città celestiniane a L’Aquila

Tempo di lettura: 61 secondi

La città di Norcia ha avuto un ruolo di primo piano nel secondo forum delle città celestiniane svoltosi nei giorni scorsi a L’Aquila. Una delegazione formata dal sindaco Nicola Alemanno, dall’assessore alla Cultura Giuseppina Perla e dal vice-sindaco Cristina Sensi, ha preso parte all’iniziativa che ha l’obiettivo di allargare sempre di più gli orizzonti della Perdonanza celestiniana ritrovando e riallacciando i legami con tutti quei luoghi, in Italia e in Europa, dove Celestino V e i monaci celestini hanno lasciato le loro tracce. “Dopo l’incontro con la delegazione aquilana avuto a giugno a Norcia – ha detto il sindaco Alemanno – abbiamo iniziato una ricerca storica dei legami esistenti tra le due città e ne abbiamo trovati tantissimi. È con grande entusiasmo che aderiamo alla rete delle città Celestiniane sia per i legami storici, sia per quelli intrapresi di recente”. Ed in effetti, come hanno evidenziato nel corso del forum Rita Chiaverini e Romano Cordella, membri della Deputazione di storia Patria per l’Umbria, tra Norcia e L’Aquila numerosi sono stati nel corso dei secoli i rapporti culturali, economici, istituzionali ed anche religiosi visto che dal 1485 al 1810 i monaci celestini erano presenti nel monastero attiguo alla basilica di San Benedetto.