Nuova stagione di novità per il Csi di Perugia

Tempo di lettura: 139 secondi

Domenica 16 settembre, presso il Cva di Case Nuove di Ponte della Pietra, si è svolta la “festa di inizio anno sportivo” del Centro sportivo italiano di Perugia (Csi), alla presenza di oltre 200 persone tra atleti, allenatori e dirigenti. È stata l’occasione, non solo per premiare le 58 squadre che si sono distinte nei campionati primaverili, ma anche per presentare ufficialmente la nuova stagione.

“Attenzione verso gli atleti a 360 gradi”, così il presidente del Csi Perugia Claudio Banditelli ha sintetizzato l’anno che verrà. “Il nostro obiettivo – prosegue – è far giocare i nostri tesserati, garantendo loro la massima sicurezza, e di mettere a disposizione allenatori qualificati e formati, soprattutto quando gli atleti sono bambini”.

I campionati principali

Entrando nello specifico, visti i numeri raggiunti (180 società affiliate per oltre 10.000 atleti tesserati), la stagione che inizierà ad ottobre, sarà in continuità con la precedente. Verranno riproposti i campionati principali, calcio a 5, calcio a 7, pallavolo e basket, con tornei dedicati ad ogni classe di età. “Abbiamo registrato un boom di adesioni nel calcio a 5 maschile e conferme in quello femminile. In questa disciplina, siamo riusciti a coinvolgere anche i maschi under 10 e 12 e stiamo lavorando sull’under 16 femminile. Per la pallacanestro si svolgerà un circuito di minibasket che si affiancherà a quello ‘storico’ del minivolley che va avanti da oltre 30 anni”.

Le novità

“Organizzeremo – svela – gare di mountain bike, una podistica e almeno una tappa di corsa campestre. New entry assoluta è, però, il campionato di pallavolo femminile under 18 che, a mia memoria, non era mai stato organizzato”.

La formazione

Inoltre, il Presidente ha ribadito che il Csi è presente anche fuori dal campo. “Quest’anno gran parte della nostra attività riguarderà la formazione. Proporremo nuovi corsi che coinvolgeranno soprattutto i tecnici e avranno due temi principali: la sicurezza (primo soccorso) e la preparazione di base agli allenatori. In questo campo, prezioso sarà il contributo del responsabile Luca Tomassetti, mentre per quanto riguarda la sicurezza ci avvarremo delle competenze dell’Ovus di Corciano, con la quale vorremmo anche promuovere un corso sul primo soccorso pediatrico”.

Csi anche nelle scuole

Infine, Banditelli ha sottolineato come il Csi operi anche nelle scuole (cosa fatta anche in passato): “riproporremo i progetti ‘Gioca Sport’ e ‘Stand up’ in circa 30 complessi scolastici, grazie al lavoro di circa 20 istruttori, esperti e laureati in scienze motorie. Vorremmo estendere queste due iniziative anche alle zone terremotate, principalmente Norcia e Cascia”.

 

Alla giornata di festa sono intervenuti anche il presidente del Coni Umbria, Gen. Domenico Ignozza, il presidente del Consiglio Comunale di Perugia Leonardo Varasano, l’assessore allo Sport e urbanistica del Comune di Perugia On. Emanuele Prisco, l’assessore allo Sport del Comune di Corciano Andrea Braconi, il presidente del Csi Umbria Roberto Pascucci, il presidente Pol. Case Nuove Livio Tenca e il presidente Pol. Prepo Matteo Tortoioli.

Michele Mencaroni

LASCIA UN COMMENTO