Progetti di alternanza scuola-lavoro con l’Associazione per Terni città universitaria

Tempo di lettura: 95 secondi

Circa 200 studenti ternani hanno visitato il Cern (Centro europeo di ricerca nucleare) di Ginevra, le mostre permanenti Microcosm e Globe. Il progetto dell’Associazione culturale “per Terni città universitaria” è stato attuato in fase di alternanza scuola- lavoro.

Il progetto “Esperimento LHCb” è iniziato peri giovani con lo studio delle particelle a cura degli insegnanti tutor della scuola di appartenenza ed è proseguito con l’incontro sul tema “Esplorazione dei fenomeni che potrebbero aprire la strada a nuove scoperte”, organizzato a Terni presso l’Itt “Allievi- Sangallo” con lo scienziato Giovanni Passaleva. Lo stesso scienziato ha accolto gli stu- denti che hanno visitato il Cern a Ginevra: istituto tecnico tecnologico “Allievi-Sangallo”, liceo classico “C. Tacito”, liceo scientifico “Galilei” e liceo scientifico “Donatelli”.

Il programma, spiegano i promotori, continuerà anche il prossimo anno con lo studio delle onde gravitazionali e con la visita al laboratorio scientifico sperimentale di Cascina (Pisa). L’Associazione culturale per Terni città universitaria propone agli studenti anche il progetto “La scienza della vita: malattia di Alzheimer” con percorsi didattici educativi presso il servizio di Geriatria dell’ospedale Santa Maria di Terni diretto dalla dott.ssa Maria Grazia Proietti. Presso il liceo classico è già intervenuta Patrizia Mecocci dell’Università di Perugia, che ha incontrato 35 studenti del liceo classico e 5 studenti del liceo “Galilei”.

Il progetto, per Terni città universitaria, è seguito dal prof. Adolfo Puxeddu, già preside della facoltà di Medicina. Al termine dell’esperienza ci sarà, il 23 aprile, un incontro presso la sala blu di palazzo Gazzoli a Terni.

C’è poi un progetto sulla chimica verde: gli studenti saranno preparati sull’economia circolare, sulla rigenerazione e sulla chimica verde. Un progetto che comprende lo svolgimento di un convegno sul tema “Sviluppo economico sempre più ambientalmente sostenibile” con visite guidate presso lo stabilimento Novamont di Novara per il liceo scientifico “Galilei” e presso lo stabilimento Novamont di Terni per l’Itt “Allievi-Sangallo” e il liceo scientifico “Donatelli”.

 

AUTORE: Claudia Sensi

LASCIA UN COMMENTO