Questa settimana su La Voce n.14

Tempo di lettura: 155 secondi

Questo e tanto altro nel numero di questa settimana. Leggilo in edizione digitale.

l’editoriale

LA RISPOSTA FRAGILE
di Paolo Bustaffa
Non si cerca Dio in un letto di terapia intensiva. In un tempo di disorientamento ci si rivolge a chi offre sicurezze e certezze, non a chi è perdente. A chi serve un Dio “fragile”?…

Focus

LA FORZA DI LOTTARE
di Francesca Di Maolo
Ancora oggi i nostri centri diurni per disabili non ricevono risposte su come ripartire e con quali protocolli di sicurezza. Ecco perché io per prima, cari miei collaboratori…

FERMI ALLA FASE ZERO
di Daris Giancarlini
Diceva il capo ufficio stampa dell’allora presidente americano Barack Obama che “non bisognerebbe mai sprecare una crisi”. All’alba della cosiddetta Fase 2, non sembra che la classe politica italiana…

I NUOVI POVERI
di Federica De Lauso
Caritas italiana, al fine di monitorare e mappare le fragilità e i bisogni dei territori in questa fase di emergenza socio-sanitaria legata al Covid-19, ha avviato una rilevazione nazionale, condotta dal 9 al 24 aprile…

Nel giornale

AFFIDATI A MARIA

La Chiesa italiana affida il Paese nelle mani della Vergine Maria, a cominciare da malati, operatori sanitari e medici, famiglie e defunti. Dal Santuario di Santa Maria del Fonte a Caravaggio, la preghiera per invocare la protezione della Madre di Dio, come segno di salvezza e di speranza. Anche i Vescovi umbri, dalla Porziuncola di Assisi, chiedono l’intercessione della Madonna per la fine della pandemia e la rinascita di una comunità fiaccata dall’emergenza ma pronta a ripartire.

L’UMBRIA DAL MONDO

Gli sguardi del pianeta sull’Italia e su come il nostro Paese sta vivendo l’emergenza Covid-19. Le testimonianze degli stranieri che vivono e lavorano nella nostra regione

SISMA 2016

Un deciso passo avanti per la ricostruzione delle aree devastate dal terremoto – per l’Umbria: Norcia, Cascia, Preci – sembra essere stato fatto dal commissario straordinario Giovanni Legnini, che ha snellito le procedure burocratiche. In quattro punti, che cosa cambia nelle modalità di assegnazione dei lavori. Gli effetti si dovrebbero poter vedere già a breve

ECONOMIA

Finalmente arriva la Fase 2 e possono riaprire i negozi! O no? La gente è tornata in strada, sempre rispettando le prescrizioni di sicurezza, ma tanti esercizi commerciali fanno fatica a trovare clienti, soprattutto nel settore della ristorazione. Cosicché molti negozi che avrebbero “diritto” di riprendere le attività non lo hanno fatto. I dati di Confcommercio

TESTIMONIANZE

Per le famiglie, l’inizio della Fase 2 ha risolto sì dei problemi… ma creandone altri. Il ritorno al posto di lavoro ha infatti riaperto la questione su come gestire i figli, soprattutto i più piccoli, che invece continuano a non frequentare le scuole né gli asili. Abbiamo ascoltato le storie di alcune famiglie con diverse situazioni emergenza coronavirus

PERUGIA

Ginnastica e vita sociale grazie al Web e ai “Piedibus”

ASSISI

Gino Bartali: 20 anni fa scompariva un vero eroe

CITTÀ DI CASTELLO

Beata Margherita, i bei ricordi di un maestro di nuoto

ORVIETO-TODI

Ogni sabato di maggio il rosario vocazionale online

FOLIGNO

Il Comune vara il piano per la ripartenza in Fase2

GIOVE

Il piccolo paese da adesso non è più zona rossa

LASCIA UN COMMENTO