Scienza e Filosofia in dialogo

Bassetti invita tutti alla messa del Crisma e incontra i fedeli nei luoghi di lavoro e in quelli di sofferenza

Tempo di lettura: 139 secondi

scienza-bambiniScienza e filosofia: due argomenti affascinanti, ma anche dibattutissimi. Se ne torna a parlare dal 9 al 12 aprile a Foligno con la V Festa di scienza e filosofia “Virtute e canoscenza” nel corso della quale si vivranno 4 giorni di full immersion, guidati da esperti e docenti della materia, filosofi e scienziati. Filo conduttore di questa quinta edizione “Scienza e futuro”, un tema quanto mai attuale – ha detto in conferenza stampa Pierluigi Mingarelli, direttore del Laboratorio di Scienze sperimentali di Foligno promotore dell’iniziativa insieme al Comune di Foligno. “Cinque anni fa – ha ricordato il sindaco di Foligno, nonché presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti – iniziammo questa esperienza come una scommessa. Non avremmo mai pensato che questa manifestazione sarebbe diventata nel giro di pochi anni un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale. Ringrazio Mingarelli e tutti i suoi collaboratori per aver saputo realizzare una cosa così importante, fatto tutt’altro che scontato, e ringrazio la Regione che ci sostiene nello sforzo organizzativo di una manifestazione che in maniera crescente coinvolge le scuole e il territorio senza i quali non avrebbe senso guardare al mondo”. Il prof. Mingarelli ha poi illustrato il ricco programma della “Festa” che vedrà il confronto di oltre 70 autorevoli studiosi italiani e stranieri e 90 incontri. Il tutto con il contributo essenziale di tanti volontari e la partecipazione di studenti delle scuole di Foligno che per l’occasione diventeranno informatori scientifici nell’ambito dei vari laboratori che verranno realizzati. “Il tema ‘Scienza e futuro’ si articolerà in quattro aree: ‘Vero e falso nella scienza e nella comunicazione scientifica’; ‘Cervello e Mente’; ‘Due culture o una sola cultura?’; ‘Scienza, Pace, Futuro’. Giovedì 9 aprile la conferenza di apertura sarà aperta da Luigi Nicolais (palazzo Trinci, sala Rossa, ore 16), docente e uomo politico, è presidente del Cnr dal 2012 ed è tra gli scienziati italiani maggiormente citati al mondo; parlerà de “Il ruolo dello scienziato oggi”. Interverranno inoltre, tra gli altri, il linguista Tullio De Mauro, il filosofo Gianni Vattimo, il matematico Piergiorgio Odifreddi, la scienziata Maria Chiara Carrozza, già ministro dell’Istruzione, Fernando Ferroni, presidente Infs, Roberto Battiston, presidente Asi, Lucia Votano, direttore dei Laboratori Infn del Gran Sasso, Simonetta Di Pippo, direttore dell’Office for Outer Space Affairs dell’Onu. Il programma, molto nutrito (info complete su www.festascienzafilosofia.it), comprende anche laboratori, eventi e progetti speciali: tra questi “Experimenta” un’anticipazione, in scala ridotta, delle attività e del possibile funzionamento del futuro Parco delle scienze di Foligno, Vision. A Palazzo Brunetti Cambiotti mostre, incontri e laboratori per bambini e adulti. Spazio per la prima volta a due mostre del Cnr su “Riscattiamo la scienza” e “Semplice e complesso”. Le scuole di Umbria e Marche presenteranno inoltre i progetti realizzati sul tema “Dante e la scienza” sotto la direzione del prof. Massimo Arcangeli.

AUTORE: Maria Rita Valli