“Scienza e Vita” anche a Gubbio

Costituito il Comitato per l'astensione dal voto al referendum per l'abrogazione della Legge 40

Tempo di lettura: 89 secondi

Si è costituito anche a Gubbio il comitato “Scienza e Vita”, emanazione del comitato nazionale con sede a Roma, nato in occasione dell’imminente referendum popolare sulla legge 40, che disciplina la procreazione medicalmente assistita. Lo ha reso noto nei giorni scorsi il coordinatore eugubino Raoul Baldelli. “Il nostro comitato cittadino, come quello nazionale – spiega Baldelli – annovera tra i suoi componenti personalità del mondo scientifico, economico, culturale, politico e religioso, espressione della nostra comunità locale”. E infatti nel comitato figurano già molti medici, farmacisti, persone del mondo della cultura, della scuola, della politica, del giornalismo, commercianti, liberi professionisti e tanta gente comune. “L’adesione – spiega ancora Raoul Baldelli – è aperta a tutti coloro che intendono riaffermare il primato della vita a partire dalla difesa del concepito, che, non avendo voce propria, ha bisogno della solidarietà sociale. Per questo il comitato dice ‘no’ all’uso del referendum su materie decisive per il futuro dell’uomo e dice ‘no’ al tentativo di stravolgimento radicale della legge 40 con l’eliminazione di alcuni punti qualificanti della normativa stessa, così come proposto dal referendum del 12 e 13 giugno prossimi. Pur essendo una legge imperfetta, la 40 del 2004 garantisce una regolamentazione che pone limiti necessari al ‘far west procreativo’. Per questo, il comitato invita a non andare a votare, in difesa della vita”.

Il comitato eugubino “Scienza e Vita” ha già messo in cantiere alcune iniziative di approfondimento e analisi dei temi referendari, che saranno rese pubbliche nei prossimi giorni. Intanto, in vista del referendum di giugno, si stanno muovendo anche i partiti politici cittadini. I circoli della Margherita hanno organizzato un dibattito sul referendum fissato per venerdì 3 giugno, alle ore 21, presso l’hotel “Beniamino Ubaldi” di via Perugina. All’incontro sarà presente il deputato della Margherita Giuseppe Fioroni, componente della commissione Affari sociali della Camera.