Scuola associativa Ac / Primo incontro

Per un servizio alla Chiesa sempre più qualificato

Tempo di lettura: 97 secondi

Un bel gruppo di persone, fra cui molti giovani, hanno partecipato al primo incontro della Scuola associativa promossa dall’Azione cattolica diocesana. È partita, così, una delle proposte più importanti che il centro diocesano di Ac intende portare avanti non solo per quest’anno, ma anche per l’avvenire, nella consapevolezza che l’investimento in termini di tempo, risorse e persone per offrire un’adeguata formazione agli operatori pastorali sia una delle priorità per il nostro tempo.

Il nostro obiettivo, come associazione, è quello di qualificare sempre più animatori e responsabili di Ac che, in diocesi e nelle parrocchie, sappiano offrire un servizio motivato e qualificato alla Chiesa, secondo lo stile dell’Azione cattolica. Il programma di questo primo anno di Scuola associativa ruota intorno a tre nuclei: storico, teologico, associativo. In particolare, i primi incontri hanno lo scopo di evidenziare la vicenda storica dell’Ac attraverso un inquadramento di fatti e testimonianze nel tempo più o meno lontano. Seguiranno incontri di approfondimento sui documenti del Concilio, in particolare le quattro costituzioni. Infine, saranno esaminati i documenti associativi. Tuttavia a poco gioverebbe lo studio se questo non fosse sostenuto dalla preghiera: la lode al Signore non solo ritma tutti gli incontri, ma fanno parte integrale della Scuola sia i ritiri spirituali che si terranno in Avvento, Quaresima, tempo di Pasqua (Scuola della Parola), sia i due corsi di esercizi che si svolgeranno a marzo (per i giovani) a Fonte Avellana, che a fine anno pastorale per gli adulti.

Gli incontri si svolgeranno con cadenza quindicinale a Montemorcino (sede di Ac) di lunedì, orario 21.00-23.00. Il prossimo appuntamento è per il 13 novembre con il prof. Giancarlo Pellegrini, dell’Università di Perugia: per questa occasione l’orario sarà 18.00-20.00. Mi piace concludere osservando che la Scuola non ha un titolo o slogan, ma gli si potrebbero applicare molto bene le parole che Paola Bignardi, presidente nazionale di Ac ha rivolto all’associazione: il Concilio sia il nostro programma!

AUTORE: Luca Oliveti