Serata doppiamente dedicata allo sport

Panathlon valtiberina festeggia con il Csi i 70 anni della sua fondazione

Tempo di lettura: 141 secondi

Un momento della serata conviviale tra il Csi e il Panathlon club Valtiberina
Un momento della serata conviviale tra il Csi e il Panathlon club Valtiberina

Serata ricca di contenuti quella che si è svolta venerdì 14 presso il ristorante “La Balestra” di Sansepolcro, organizzata dal Panathlon club Valtiberina, che ha visto come ospite il Centro sportivo italiano in occasione del suo 70° anniversario di fondazione, avvenuta a Roma nel 1944. Ospiti della serata sono stati Marco Fiorelli, responsabile dello Csi di Città di Castello, Carlo Moretti presidente del Csi Umbria, Alessandro Rossi consigliere nazionale Csi per l’Umbria, e Michele Marchetti responsabile area welfare e promozione sociale dello Csi nazionale. Nel corso della serata è stato proiettato il filmato, prodotto dal Csi appositamente per i festeggiamenti del 70° anno dalla fondazione, che ha ripercorso la storia dell’associazione dal 1944 ai giorni nostri. Carlo Moretti e Marco Fiorelli hanno poi illustrato l’attività e i progetti del Csi. In particolare, il responsabile di zona ha ricordato figure importanti della locale sezione di Città di Castello e ha precisato come proprio quest’anno ricorra il decimo anniversario della rinascita della locale sezione tifernate. Mentre il presidente regionale Moretti ha fatto una panoramica dell’attività svolta dai vari Comitati territoriali e dalla regione, ricordando il progetto appena lanciato “Lo sport uguale per tutti”. La serata ha avuto poi il suo momento centrale con l’intervento di Michele Marchetti, che ha delineato le ragione e le finalità che ancora caratterizzano l’attività del Csi. In un appassionato intervento, sono state tracciate le difficoltà e le necessità dello sport italiano, soprattutto in riferimento alle attività promozionali, che si devono confrontare con una realtà giovanile particolarmente difficile. Alla serata era presente anche il governatore del Panathlon dell’area Umbria Pietro Pallini che a inizio serata ha salutato i soci e gli ospiti ricordando le importanti attività organizzate dal Panathlon in collaborazione con il Coni e con la scuola. Prossimo appuntamento la serata dei premi Panathlon, nella quale verranno premiati gli atleti altotiberini che si sono distinti in questa annata sportiva a livello nazionale e internazionale. Un ringraziamento da tutto il Csi umbro al Panathlon valtiberina, e in particolar modo al suo presidente Giuseppe Rossi, per aver organizzato la serata e averci dato la possibilità di illustrare il mondo ciessino.

Il panathlon

Il Panathlon (dal greco pan = tutto, ogni, e athlon = sport) è un’associazione culturale in campo sportivo. Il suo scopo è l’affermazione dell’ideale sportivo e dei suoi valori morali e culturali, quale strumento di formazione ed elevazione della persona e di solidarietà tra gli uomini e i popoli. Pertanto il Panathlon si propone di favorire l’amicizia tra tutti i “panathleti” e quanti operano nella vita sportiva, e di diffondere a tutti i livelli, con azioni sistematiche e continue, la concezione dello sport ispirato al fair play, quale elemento culturale degli uomini e dei popoli.

AUTORE: C. M.