Spoleto. I catechisti si sono ritrovati in assemblea a Roccaporena

Tempo di lettura: 69 secondi

assemblea-catechisti-Spoleto-roccaporenaDomenica 14 settembre, festa dell’esaltazione della Croce, a Roccaporena di Cascia, si è tenuta l’assemblea diocesana dei catechisti, alla presenza dell’arcivescovo mons. Renato Boccardo. Il tema della giornata è stato “Una generazione narra all’altra le tue imprese” (Sal 145,4). Nel saluto iniziale mons. Boccardo ha ringraziato i numerosi catechisti presenti per l’impegno, la generosità e la fatica che impiegano durante l’anno pastorale. “Voi – ha detto – siete inviati per raccontare con la vita, le opere e le parole quanto è bello essere amici di Gesù!. Subito dopo, Teresa Borrelli, responsabile nazionale dell’Azione cattolica dei ragazzi ha parlato della figura del catechista “in questo tempo favorevole”, tra tradizione e novità, stile e contenuto. Il catechista, è emerso, deve essere sempre più persona della memoria e della sintesi, annunciatore instancabile della Rivelazione, servitore della Parola, innamorato di Gesù. A lui/lei è chiesto di condurre i più piccoli delle nostre comunità ad essere protagonisti nell’oggi di Dio in un cammino graduale, completo e organico, per una vita bella e vissuta in pienezza. “Negli incontri di catechesi – ha detto la Borrelli – non basta raccontare gli eventi storici della vita di Gesù, ma la bellezza di un cammino con Gesù che racconto, che testimonio”. Nel pomeriggio, c’è stata una sessione esperienziale in gruppi di lavoro, poi l’assemblea plenaria e, infine, la Celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo col conferimento del mandato ai catechisti.