Tanto impegno punti pochi

Inizio campionato abbastanza amaro per le squadre umbre di serie B

Tempo di lettura: 218 secondi

Un momento della partita La Spezia - Perugia
Un momento della partita La Spezia – Perugia

Le umbre di B raccolgono quasi nulla nel doppio turno ravvicinato di campionato e scivolano nelle zone basse della classifica. Il Perugia spreca l’occasione di mettere in cascina punti preziosi nella gara interna contro il Crotone, quando, dopo un primo tempo ben giocato seppur senza sfondare, si smarriscono nel secondo.

Gli uomini di Bisoli non sanno gestire il vantaggio di un uomo e crollano sotto l’aspetto mentale – prima che fisico – permettendo ai calabresi di portare in fondo, senza soffrire troppo, un insperato pareggio, per come si erano messe le cose.

Il Perugia allora, con il solo punto raccolto, si presenta al Picco di La Spezia contro una candidata alla promozione per fare punti. Bisoli rimescola le carte, cercando una quadratura che ancora non c’è, e schiera i suoi con un 4-3-3 inedito.

Ne viene fuori una partita equilibrata, dove i biancorossi si fanno preferire agli avversari. Lo Spezia però va in gol nell’unica azione offensiva pericolosa del primo tempo, e non basta la buona reazione dei grifoni, che spingono per tutta la ripresa ma dimostrano una preoccupante sterilità offensiva.

Alla fine, un solo punto in due partite è un bottino troppo magro per le ambizioni del presidente Santopadre e dei tifosi che hanno riconfermato, con quasi 7.000 abbonati, il solito attaccamento a questi colori. Sabato pomeriggio arriverà al “Curi” il Cesena, altro duro banco di prova per il Perugia, che è chiamato al riscatto per non allungare una preoccupante striscia negativa.

A Terni, se possibile, la situazione è ancora più difficile. I rossoverdi non raccolgono punti nelle due partite ravvicinate e scivolano all’ultimo posto. La doppia sconfitta agita l’ambiente e a farne le spese è proprio Mimmo Toscano che, sentendo venir meno la fiducia della società, rimette il suo incarico.

A Modena la Ternana doveva confermare il buon pareggio e la prestazione positiva di sette giorni prima con il Cagliari, ma i rossoverdi scendono in campo contratti e quasi assenti. Neppure la superiorità numerica dà la spinta necessaria per creare pericoli alla porta avversaria, e quando si ritorna in parità numerica per l’espulsione di Valjant, il Modena affonda e colpisce quando ormai non c’è più tempo per recuperare.

La ricerca di punti è quindi rimandata alla sfida interna con il Livorno, capolista a punteggio pieno. La partenza al “Liberati” è ottima per i rossoverdi, che con due gol nella prima mezz’ora sembrano chiudere la partita. Il Livorno però comincia a fare gioco, e pian piano le certezze degli uomini di Toscano scricchiolano.

Prima del riposo i labronici dimezzano lo svantaggio, e già a inizio ripresa pervengono al pareggio. Ormai l’inerzia della partita è dalla parte dei toscani ed è quasi scontato il gol nel finale che affonda le residue speranze del pubblico. Un punto in quattro partite è troppo poco, anche considerando gli alibi di una rosa allestita all’ultimo momento e con pochi minuti sulle gambe. Dopo le dimissioni del tecnico, la palla torna alla società, che ha poco tempo per trovare un sostituto. Incombe infatti la nuova trasferta, non semplice, a Salerno, dove sarà necessario invertire la tendenza.

 

Le altre di B

Il Cagliari si mette in caccia della capolista Livorno rifilando 3 gol in trasferta alla Virtus Entella. I sardi inseguono a 2 lunghezze in classifica. Spicca la vittoria larga quanto inaspettata del Crotone, che stende per 4 a 1 il Bari. Viaggia nelle zone alte della classifica anche il Cesena, che regola per 2 a 0 il Modena. Il Latina vince di misura contro l’Ascoli, mentre il Brescia ottiene la sua prima vittoria per 2 a 0 contro la Pro Vercelli. Si concludono in pareggio Pescara-Salernitana, Avellino-Novara, Como-Trapani e Virtus Lanciano – Vicenza.

Su Umbria Radio l’informazione sportiva è anche via Whatsapp

Nuova iniziativa lanciata da Umbria Radio, la radio ufficiale del Perugia Calcio, per tutti i tifosi del Grifo. Per non perdersi nulla su risultati, cronaca live delle partite, gol, news, formazioni ufficiali, conferenze stampa e contenuti esclusivi, basterà salvare nella propria rubrica il numero dedicato “328 80 20 624” e mandare un messaggio con il proprio nome e cognome tramite Whatsapp: si verrà costantemente aggiornati. Il servizio è stato studiato anche in base alle esigenze di privacy: ciascun numero non sarà visibile agli altri utenti. Niente gruppi, dunque: il messaggio verrà inviato su Whatsapp e sarà visualizzato dall’utente come se ci si trovasse in una chat privata.

 

AUTORE: Andrea Franceschini