Trancanelli: la causa di beatificazione si sposta a Roma

Beatificazione. Termina domenica la fase diocesana

Tempo di lettura: 136 secondi

vittorio-TrancanelliDomenica 23 giugno si conclude formalmente e solennemente il processo informativo diocesano sulla vita, virtù e fama di santità del servo di Dio Vittorio Trancanelli, morto il 24 giugno 1998. Il Tribunale diocesano ha emesso il decreto di conclusione della causa. L’evento di domenica, spiega il promotore di giustizia Enrico Solinas, “sarà l’unico che la Congregazione per le cause dei santi permette dinanzi al popolo di Dio, tenuto conto che il prossimo con tutta la comunità diocesana sarà, quando e se Dio vorrà, alla beatificazione del Servo di Dio”.

Dunque, domenica nella cattedrale di San Lorenzo a Perugia, alle ore 18, si terrà la cosiddetta sessio ultima del processo dinanzi a mons. Gualtiero Bassetti che, in quanto arcivescovo di Perugia – Città della Pieve, è “attore” della causa, ovvero colui che la promuove. Mons. Bassetti firmerà il decreto non prima di aver raccolto i giuramenti finali del giudice delegato, mons. Pierluigi Rosa, quello del notaio attuario, Anna Andreani, e del notaio aggiunto Maria Andreani.

Seguirà il giuramento di Solinas, nominato postulatore il 7 settembre 2012, che con tale atto chiude formalmente il suo mandato in sede diocesana e inizia quello dinanzi alla Congregazione delle cause dei santi, avendo il Vescovo nominato Solinas postulatore della causa anche per la fase romana.

“I tre plichi contenenti tutta la documentazione relativa al processo – aggiunge Solinas – verranno debitamente chiusi e sigillati dall’Arcivescovo e consegnati uno al Cancelliere di Curia, che provvederà al deposito presso l’Archivio diocesano dell’Archetipo (detto così perché contiene tutti i documenti originali); e gli altri due plichi che contengono il Transunto e la Copia pubblica al sottoscritto, cosicché possa provvedere alla consegna di tutta la documentazione alla Congregazione delle cause dei santi a Roma il 25 giugno”.

In memoria di Trancanelli

CONFERENZA SU SCIENZA E FEDE

Si terrà sabato sabato 22 giugno l’annuale convegno in memoria di Vittorio Trancanelli promosso dall’Associazione medici cattolici (Amci) di Perugia, dal Movimento ecclesiale di impegno culturale (Meic) di Perugia e dal Centro ecumenico e universitario San Martino. Sul tema “Scienza e fede nel vissuto di Vittorio Trancanelli” terrà la relazione Carlo Cirotto, ordinario di Citologia e istologia dell’Università di Perugia. Modera Fausto Santeusanio, già docente di Endocrinologia, Università di Perugia. L’appuntamento è alle ore 16 nella sala del Dottorato, logge di San Lorenzo, piazza IV Novembre. Sarà presente l’arcivescovo mons. Gualtiero Bassetti. Interverranno mons. Elio Bromuri, direttore de La Voce, e Marco Dottorini, presidente Amci Perugia. Si conclude con la celebrazione eucaristica alle ore 18 in cattedrale.

LAPIDE AL CIMITERO DI CENERENTE

È nel programma delle celebrazioni cittadine del XX Giugno l’apposizione di una lapide in memoria di Vittorio Trancanelli nel cimitero di Cenerente. Lunedì 24 giugno interverranno il sindaco Wladimiro Boccali, l’arcivescovo mons. Bassetti e Lia Sabatini, moglie di Vittorio.

AUTORE: M. R. V.