UMBRIA JAZZ. Le novità e le fotogallery dell’edizione 2014

Tra le novità le notizie quotidiane su questo sito con le gallerie fotografiche dell'evento

Tempo di lettura: 146 secondi

 

Dopo oltre 40 anni di successo, anche l’edizione 2014 di Umbria Jazz si prepara a raccogliere platee immense e tanto gradimento. Gli artisti che si esibiranno porteranno per le vie, le piazze e i locali più prestigiosi di Perugia ritmi e melodie di grande spessore artistico. I musicisti sono tutti di fama internazionale e si esibiranno dall’11 al 20 luglio con un programma fatto non solo di musica jazz.

Ci saranno personaggi del calibro di Herbie Hancock e W. Shorter, maestri della musica funk come Dr. John, le grandi voci di Al Jarreau, Mario Biondi, Natalie Cole, Fiorella Mannoia, grandi pianisti come Michel Camilo e Hiromi e il grande jazz italiano di Stefano Bollani, Paolo Fresu, Danilo Rea e tanti altri.

L’edizione di quest’anno porta con sé alcuni progetti inediti: un vero e proprio “festival nel festival” con la serata-nottata dal titolo Techno-logical Dance Music Festival, con il meglio della musica dance e il concerto in esclusiva italiana dei Roots, gruppo icona della musica rap e hip hop. Non solo musica, ma anche storia e approfondimenti.

Il 20 luglio, giorno di chiusura della manifestazione, la giornata sarà dedicata al jazz italiano con un convegno sulla situazione del jazz nazionale, che precederà lo speciale tributo al maestro Armando Trovajoli a un anno dalla sua scomparsa.

Dal punto di vista logistico, i luoghi delle esibizioni non subiranno variazioni rispetto al passato. Punto di riferimento rimane l’arena Santa Giuliana dove suoneranno i grandi nomi della musica e dove saranno installati i maxi-schermi per assistere alle finali del Mondiale di calcio.

Il teatro Morlacchi e la sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria, che torna dopo alcuni anni a ospitare i concerti del festival, saranno i luoghi di riferimento per il jazz più classico e d’autore, sia italiano che internazionale, dove si intrecceranno le note di musicisti affermati con quelle dei giovani artisti promettenti. Ci sono infine gli spazi all’aperto tradizionalmente dedicati ai concerti gratuiti: piazza IV Novembre e i giardini Carducci.

Anche la scuola di specializzazione conosciuta come Umbria Jazz Clinics si rinnova. Viene ridotto infatti il numero massimo degli studenti ammessi, in modo da avere un “livello superiore dei partecipanti”, ed è stato modificato il programma di canto: oltre a confermare la presenza di tre insegnanti di altissimo livello, una su tutti Donna McElroy, ogni insegnante tratterà alcuni argomenti fondamentali sullo stile, la tecnica, la teoria e la performance vocale.

Umbria Jazz 2014 rappresenta la continuità con il passato e un omaggio doveroso a una formula che ha creato il “caso” Umbria Jazz nel mondo dello spettacolo.

Gallerie Fotografiche

14/07 Teatro Morlacchi – Debutta Yilian Canizares

14/07 Arena Santa Giuliana – Eliane Elias

14/07 Arena Santa Giuliana – Stefano Bollani / Hemilton De Holanda

15/07 Arena Santa Giuliana – Debutto dei Galactic

 16/07 Teatro Morlacchi – Enzo Pietropaoli “Yatra Quartet”

 16/07 Arena Santa Giuliana – Herbie Hancock / Wayne Shorter

17/07 Teatro Morlacchi – Cecile McLorin Salvant

17/07 Arena Santa Giuliana – Hiromi / Michel Camilo

18/07 Arena Santa Giuliana – Natalie Cole

18/07 Arena Santa Giuliana – Fiorella Mannoia

 

 

AUTORE: Andrea Coli