Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Il programma delle iniziative in Umbria

Tempo di lettura: 164 secondi

“Cercate di essere veramente giusti” è il tema della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2019, ispirato al capitolo 16 versetti 18-20 del libro del Deuteronomio. In questo inno si ricorda come siamo chiamati a mostrare come cristiani una comune testimonianza per affermare la giustizia e per essere strumento della Grazia guaritrice di Dio in un mondo frammentato in cui diventa cifra del futuro la solidarietà e la collaborazione.

Camminando insieme e avendo Cristo in mezzo a noi si può cercare di contrastare l’ingiustizia ed essere preziosi fratelli di quanti sono vittima di essa. E senza dubbio le divisioni esistenti sono causa dell’ingiustizia e pertanto occorre pregare per la riconciliazione che, così come l’ecumenismo, prima di essere lo sforzo umano di credenti che cercano di superare le divisioni che esistono fra loro, è un dono di Dio per il quale occorre pregare.

Nella diocesi di Perugia-Città della Pieve le iniziative per tale preghiera durante la settimana che va dal 18 al 25 gennaio sono attività svolte dal centro ecumenico San Martino di Perugia in collaborazione con l’Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo della diocesi e con il Consiglio delle Chiese Cristiane di Perugia (CCC) cheraggruppa le principali realtà cristiane della diocesi. Un modo concreto di testimoniare insieme la riconciliazione di Cristo.

Il programma prevede che sia itinerante nelle diverse chiese cristiane di Perugia nei diversi giorni della settimana con liturgie ecumeniche a cura dei responsabili di Chiesa. Quest’anno voglio sottolineare come la conclusione della settimana si celebrerà nella Chiesa Greco-Cattolica di Perugia della cui presenza la nostra diocesi si è arricchita.

Annarita Caponera
Presidente Centro Ecumenico San Martino e del Consiglio delle Chiese Cristiane di Perugia

Programma delle celebrazioni ecumeniche

Perugia

(inizio incontri ore 18.00 presso le chiese indicate)

  • Venerdì 18 gennaio, Chiesa Avventista (Via Cilea 11 – San Sisto): “Il diritto scorra come acqua di sorgente” (Amos 5, 24);
  • Sabato 19, Comunità ortodossa romena (chiesa di San Fiorenzo via della Viola, 1): “Semplicemente, dite ‘sì’ quando è ‘sì’ e ‘no’ quando è ‘no’” (Matteo 5, 37);
  • Lunedì 21, Centro Ecumenico San Martino (via del Verzaro, 23): “Contentatevi di quel che avete” (Ebrei 13, 5);
  • Mercoledì 23, Chiesa Valdese (Via N. Machiavelli, 10): “Il suo nome è: il Signore dell’universo” (Geremia 10, 16);
  • Venerdì 25, Chiesa Greco-Cattolica (Via Col di Tenda, 15): “Il Signore è mia luce e mia salvezza” (Salmo 27[26], 1).  

Assisi

Come tradizione consolidata per la diocesi, sarà un ottavario peregrinante: il 18 gennaio si aprirà al santuario della Spogliazione, a cui seguiranno nei giorni successivi la chiesa di S. Masseo, le basiliche di S. Maria degli Angeli e S. Chiara, le chiese di S. Maria sopra Minerva, S. Pietro e l’oratorio di S. Francescuccio, con la congregazione anglicana.

Alle celebrazioni presso la basilica di S. Francesco e la parrocchia di S. Michele in Bastia parteciperà padre Petru Heisu della parrocchia ortodossa romena di Perugia. La preghiera conclusiva sarà il 25 gennaio nella cattedrale di S. Rufino. (Marina Zola)

Gubbio

Venerdì 25 gennaio alle ore 21 il vescovo mons. Luciano Paolucci Bedini, nei locali sottostanti il seminario diocesano, terrà una relazione su “L’unità è superiore al conflitto: l’ecumenismo al tempo di Papa Francesco”. “E la Pace e l’Unità – ricorda il presule sull’ultimo numero di Insieme Camminiamo – sono l’unica strada che possiamo percorrere insieme a tutti i nostri fratelli di fede, che appartengono a differenti confessioni cristiane, e che sentono il peso della scandalosa divisione tra noi”.

LASCIA UN COMMENTO